Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

copyright: Coribello/SS

ECCELLENZA – Il punto su playoff e playout a tre giornate dalla fine

A tre giornate dalla fine della stagione regolare, facciamo il punto sulla situazione playoff e playout nel campionato di Eccellenza pugliese.

Le prime quattro squadre di ogni girone accederanno ai playoff con gli accoppiamenti prima-quarta, seconda-terza, in gara unica. In caso di distacco di almeno sette punti tra prima e quarta e/o tra seconda e terza, si qualifica alla fase successiva la miglior piazzata. Inoltre, se tra prima e seconda ci sono almeno dieci punti, la prima accede alla finale regionale con la vincente dei playoff dell’altro girone. Dando uno sguardo alla classifica, sono sicure dell’accesso ai playoff Città di Gallipoli (56) e Ugento (54), che si contenderanno, presumibilmente, il primo posto. Ben messo è anche il Manduria (50) che vanta sei punti di distacco sull’Otranto (44), attuale quarta e, al momento, tagliata fuori dagli spareggi di fine stagione per via della regola dei sette punti (sono 12 i punti di svantaggio con la capolista CD Gallipoli). Ad oggi, i playoff sarebbero: Ugento-Manduria, semifinale; CD Gallipoli-(vincente Ugento-Manduria), finale di girone.

Situazione più o meno simile nell’altro girone, comandato dal Manfredonia con 58 punti; a seguire, Bisceglie 50, Corato 47 e US Mola 45. La quinta attuale è il Borgorosso Molfetta, staccatissima con 33 punti. Anche nel girone A si va verso una sola gara di semifinale playoff, con la finale, presumibilmente, da giocarsi in casa del Manfredonia, sempre che i foggiani non riescano a mettere, tra se stessi e la seconda, almeno dieci punti di distacco. In questo caso, i playoff di girone non si giocherebbero. In Serie D, poi, ci andrà direttamente chi la spunterà tra le vincente dei playoff del girone A e la vincente dei playoff del girone B. Chi perderà la finale, sarà destinato alla lotteria dei playoff nazionali.

Capitolo retrocessioni: in Serie D sono in lotta per la salvezza almeno due squadre pugliesi (Gravina e Molfetta). Più tranquille sembrano le posizioni di Martina e Bitonto. Il regolamento prevede che un caso di retrocessione di nessuna/una pugliese dalla D, ci sarà una retrocessione diretta per ogni girone e una retrocessione via playout. Nel caso di due/tre pugliesi retrocesse dalla D, retrocederebbe direttamente l’ultima di ogni girone e le altre due perdenti dei playout. Proviamo a fare il quadro con nessuna/una pugliese retrocessa dalla D: nel girone B, col Castellaneta retrocesso ormai matematicamente in Promozione, ad oggi si giocherebbe il playout Virtus Matino-Ginosa. La classifica, nella zona rossa, è, comunque, molto corta e, al momento, tiene ancora sulle spine Massafra (29), Maglie, Arboris Belli (26), Novoli, Ostuni (24), Matino (22) e Ginosa (18).