Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: lo stadio Esseneto (archivio)
ph: agrigentonotizie.it

MARTINA – Sconfitta di misura all’Esseneto, l’Akragas s’impone in gara 1 della finale playoff

Il Martina torna con una sconfitta di misura dall’Esseneto di Agrigento. Vince l’Akragas per 3-2 la finale d’andata degli spareggi nazionali per le seconde di Eccellenza.

Avvio col turbo per i padroni di casa che, dopo soli sei minuti, si portano già in vantaggio: è Bellanca a sorprendere Maggi direttamente da punizione, con pallone che s’infila alla sinistra del portiere locale, rimbalzando poco prima della linea di porta. Il Martina, colpito a freddo, ha bisogno di alcuni minuti per riorganizzarsi. L’Akragas glielo permette e i biancazzurri ospiti vanno in buca al minuto 25, con un perfetto corner di Cerutti e stacco letale di Barrera che infila nell’angolino. Ora la gara è combattuta, soprattutto a centrocampo, e il signor Collier di Gallarate ha il suo da fare per mantenere la calma tra i 22 protagonisti. In chiusura di tempo, Maggi è protagonista di un’uscita provvidenziale sui piedi di Pavisch, sventando una clamorosa occasione per i siciliani. Prestia reclama un rigore per un fallo subito in area martinese, ma l’arbitro lascia correre. Negli ultimi secondi di recupero, grande occasione fallita per Fruci, sugli sviluppi di un angolo, ma poi l’arbitro ferma il gioco per un fallo in attacco.

L’Akragas ritorna in campo con ancora più grinta dopo il riposo e, nei primi otto minuti della ripresa, segna prima il 2-1, poi il 3-1. Prima del 2-1 agrigentino, Petitti viene chiuso sul più bello da un’uscita di Harusha. Al 47′, come detto, Akragas in vantaggio: punizione pennellata da Prestia, Maggi non è perfetto nell’uscita e Corner, di testa, manda in estasi l’Esseneto. Replica Ancora al 49′ su punizione diretta in porta, dai 28 metri: palla calciata con potenza ma imprecisa nella mira. Al 53′, pasticcio difensivo del Martina con Brescia che batte il proprio portiere Maggi, portando l’Akragas sul 3-1. Il Martina sembra sulle gambe dopo l’uno-due e Corner sfiora anche il 4-1 dopo un’azione personale, conclusa male con un destro alto dal limite. Gli ospiti provano a pungere in contropiede: Petitti scappa via verso Harusha ma è implacabile la chiusura in scivolata di Ferrigno che sventa il pericolo e salva i suoi. Al 70′, clamorosa imprecisione di Delgado che sfonda a sinistra, arriva a fondo campo ma sbaglia l’assist per il compagno, solo al centro dell’area. Delgado, però, si fa perdonare poco dopo: minuto 76, sinistro terrificante in diagonale e Harusha è battuto per la seconda volta, è 3-2. Succede poco sino al 90′ e nei quattro minuti di recupero, nonostante sia stata il Martina la squadra più brillante sino al triplice fischio.

Per l’assegnazione del posto in Serie D si dovrà attendere domenica prossima, con la gara di ritorno al Tursi. Al Martina basterebbe vincere 1-0 o 2-1. Col 3-2 si andrebbe ai supplementari.

IL TABELLINO

Agrigento, stadio “Esseneto”
domenica 12 giugno 2022, ore 17
Playoff nazionali seconde Eccellenza 2021/22 – Finale andata

AKRAGAS-MARTINA 3-2
RETI: 6′ Bellanca (A), 25′ Barrera (M), 47′ Corner (A), 53′ aut. Brescia (A), 76′ Delgado (M)

AKRAGAS (4-3-1-2): Harusha; Baio, Cipolla, Tuniz, Ferrigno; Bellanca (71′ Tarantino), Maiorano (79′ Piyuka), Lavardera; Prestia; Corner, Pavisich (81′ G. Taormina). A disp.: Di Carlo, Di Giorgio, Llama, Yoboua, Leonardi, F. Taormina. All. Terranova.

MARTINA (4-3-2-1): Maggi; Brescia, Barrera, Aprile, Fruci; Mangialardi (90+4′ Soldano), Cannito, Cerutti; Ancora (71′ Falconieri), Petitti (89′ Amatulli); Ardino (57′ Delgado). A disp.: Cocozza, Giancola, Monteleone, Perrini, Gulic. All. Pizzulli.

ARBITRO: Collier di Gallarate (Meraviglia-Iuliano).

NOTE: ammoniti Prestia, Maiorano (A), Cannito, Delgado (M). Cooling-break al 22′ e al 67′ e . Rec. 3′ pt, 4′ st.