ECCELLENZA – ‘Identità Biancorossa Barletta’ a Tisci “Scriteriata l’idea di un cambio di format a Ferragosto”

Un gruppo di tifosi organizzati dell'Asd Barletta critica la ventilata ipotesi di allargamento del girone di Eccellenza a ben oltre le 16-18 e invita la propria società a respingere al mittente tale proposta"

generica dilettanti ss palama PROMOZIONE

Foto: ©SalentoSport/Palamà

Riceviamo e pubblichiamo una nota, diffusa da Identità Biancorossa Barletta (gruppo di tifosi del sodalizio biancorosso), che esprime la netta contrarietà all’ipotesi – da alcune parti ventilata – di allargamento e stravolgimento del girone di Eccellenza a ben oltre le 18 squadre.

“A poche settimane dall’avvio ufficiale della nuova stagione calcistica, con un Barletta che aspira, come è normale che sia in questa categoria, ad un campionato da protagonista, vogliamo porre l’accento sulle voci, negli ultimi giorni sempre più ricorrenti, relative al possibile cambio di format del prossimo campionato di Eccellenza. La scriteriata idea improvvisamente balenata nella testa del presidente della LND Puglia Vito Roberto Tisci di allargare gli organici sino a 24/28 squadre, suddividendole in due mini-raggruppamenti da torneo amatoriale, va assolutamente fermata.

Lo stesso presidente non può addurre risibili motivazioni quali il contenimento dei costi se sino a due settimane fa parlava candidamente di ampliamento del girone unico a 18 squadre, o nascondersi dietro l’infantile ritornello ‘la Puglia è lunga e fatta male’ se regioni come la Calabria o la Sardegna non si sono sognate neanche lontanamente di perseguire la strada del doppio girone.

Nessun comitato regionale si è sognato di modificare così drasticamente il format dei campionati a Ferragosto con le rose già allestite e già in ritiro e con le campagne abbonamenti già lanciate.
Si andrebbe a svilire quello che per anni è stato il torneo regionale più prestigioso e competitivo d’Italia. Non è immaginabile che si possa regalare un ripescaggio a chi in Promozione si è classificata terza, quarta o addirittura decima.

Il presidente Tisci ha paventato una presunta crisi post covid-19, ma tutte, nelle intenzioni, ambiscono alla categoria superiore non lesinando grandi spese per l’allestimento dell’organico.
Chi non può permettersi di disputare il massimo campionato regionale può decidere di iscriversi in Promozione.

La nota si conclude con un invito, indirizzato all’Asd Barletta 1922, “a farsi portavoce presso la LND per respingere al mittente qualsiasi decisione che vada in senso opposto al format classico e in base al quale è stata programmata la stagione che andrà ad iniziare.

Va diffidato il comitato regionale pugliese dal decidere un cambio di format così fuori tempo massimo!
Senza paura di nessuno e con un solo obiettivo nella testa!

FORZA BARLETTA! SEMPRE!”

Identità Biancorossa Barletta

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati