GALLIPOLI-HELLAS TARANTO – Giallorossi spreconi e quasi beffati: è pari al ‘Bianco’

gallipoli-hellas-taranto-00-201116-ss

Foto: la gara di oggi (@SalentoSport)

Rimandato ancora l’appuntamento con la vittoria per il Gallipoli che contro un coriaceo e fortunato Hellas Taranto non va oltre lo 0-0, nonostante tante occasioni da gol create soprattutto nella prima frazione.

Il primo tempo è un monologo giallorosso; Al minuto nove i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio con una gran destro dalla distanza di Fasiello che sbatte sul palo a Maraglino battuto, sulla respinta De Giorgi mette in rete in posizione però di off side; Passano cinque minuti e Maraglino è straordinario a dire di no a Iurato, disinnescando in volo uno splendido calcio di punizione del numero 10 giallorosso;

Il Gallipoli carica a testa bassa, l’Hellas Taranto difende con tutti gli effettivi, ma al 25′ il muro ospite sembra crollare: Cornacchia serve con il contagiri De Giorgi, l’attaccante giallorosso controlla alla perfezione ma solo davanti all’estremo difensore ospite manda al lato da posizione favorevole, continuando nel suo periodo sfortunato;

La gara cala d’intensità, ma il pallino del gioco resta sempre nelle mani dei giallorossi, che al 40′ vanno ancora vicini al vantaggio con il solito De Giorgi, ma il suo destro a giro sfiora la traversa regalando solo l’illusione ottica del gol. Prima della fine del tempo è ancora il Gallo a rendersi pericoloso, Chiffi difende bene ed entra in area, Maraglino è ancora bravo a chiudergli la porta in faccia, sulla respinta il numero 9 ex Capo di Leuca si intestardisce senza servire De Giorgi in posizione favorevolissima. Ultimo sussulto di una prima frazione che ha visto un totale dominio dei ragazzi di mister Cimarelli che non sono però riusciti a sfruttare l’enorme mole di gioco prodotta;

La ripresa inizia con un Taranto meno timoroso rispetto ai primi 45 minuti, al 7′ sugli sviluppi di un corner per il Gallipoli, i rossoblu ripartono alla perfezione ma Cornacchia è bravissimo a chiudere su un lanciatissimo Santamaria. La manovra gallipolina cala d’intensità e l’Hellas difende con meno patemi , al 16′ Cantoro spaventa Passaseo con un tiro cross dalla trequarti, ma il numero 1 jonico è attento e smanaccia in corner.

Cimarelli prova a mischiare le carte buttando nella mischia Botrugno e Sansò, ma al 27′ è Portaccio a sfiorare il bis, ma il suo sinistro da fuori finisce alto di poco, mentre un minuto più tardi, l’ex Anastasia subentrato all’acciaccato Maraglino si traveste da Superman togliendo dal sette il destro a giro di Sansó.

Pochi minuti più tardi, il Gallipoli resta in dieci per l’espulsione di capitan Cornacchia e allora gli ospiti mettono la testa fuori cercando di portare a casa l’intera posta, andandoci vicinissimi al minuto 39, ma Antonazzo spreca una buona occasione sparando fuori da posizione invitantissima. Prima della fine delle ostilità è ancora l’Hellas a sfiorare il colpaccio con una sberla di Diaz dalla distanza che spaventa Passaseo ma finisce al lato.

Dopo quattro minuti di recupero il signor Ciniero della sezione di Brindisi manda tutti sotto la doccia, consegnando alle statistiche il quarto pareggio interno del Gallipoli, che per quanto visto in campo non può che lasciare tanto amaro in bocca a Greco e compagni.

QUI IL TABELLINO

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati