Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALATINA – Levanto impreca contro la sfortuna: “Infortuni, pali ed espulsioni hanno pesato tanto”

Il Galatina cade in casa per 2-1 contro il Molfetta. Sconfitta immeritata per Dario Levanto e i suoi ragazzi, costretti a fare a meno di importanti elementi, causa infortuni: “Abbiamo dovuto rinunciare per infortunio all’attaccante Francesco D’Amblé durante il riscaldamento, mentre al 21’ si è fatto male l’esterno di centrocampo Francesco Giorgetti, che ha dovuto abbandonare il terreno di gioco – spiega il tecnico ex Casarano e Racale -. Abbiamo quindi perso parecchio sul piano della qualità, ma l’incontro si è dipanato sui binari dell’equilibrio fino a quanto, al 44’ abbiamo subito una rete evitabilissima, sugli sviluppi di un corner, lasciando solo in piena area il difensore avversario Renato Bartoli”.

Galatina all’assalto, ma la sfortuna ci ha messo lo zampino: Avremmo meritato di pareggiare. Abbiamo avuto qualche occasione, colpendo anche il palo con una punizione del centrocampista Antonio Patruno. I biancostellati sono poi rimasti in dieci per il rosso comminato a Malerba che ha reso irta la strada al pareggio: “Con l’uomo in meno abbiamo subito la rete del 2-0 e il cammino si è fatto ancor di più in salita. Abbiamo avuto comunque la forza per accorciare le distanze con Cosimo Piumetto, ma a nulla sono valsi i successivi tentativi di pareggiare. Adesso bisognerà fare punti domenica prossima ad Ascoli Satriano, magari usando meno il fioretto e maggiormente la sciabola”.