ECCELLENZA – Frena il Terlizzi, si rifanno sotto Brindisi, Altamura e Casarano: il punto dopo la 4ª giornata

Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive della capolista. Il Brindisi riscatta il ko di Gallipoli, il Casarano ne rifila quattro alla Molfetta Sportiva. Otranto corsaro

otranto-18-19 ph dino longo

Foto: la formazione dell'Otranto (©D. Longo)

Passa agli archivi la quarta giornata di Eccellenza pugliese. Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive del Terlizzi: in casa, contro il Barletta, arriva un pareggio in rimonta. Ma è sempre primo posto solitario per i baresi, anche se Altamura e Brindisi si fanno sotto a -1. Il Brindisi riscatta subito il ko di Gallipoli e ne fa due al Trani. Terzo successo di fila per l’Altamura, che regola col classico punteggio all’inglese il Bisceglie e si conferma miglior attacco, con dieci reti all’attivo. Il peggior attacco è della quarta forza in classifica, il Gallipoli, in coabitazione col Molfetta Sportiva. I giallorossi segnano con il contagocce, solo due gol, ma, di contro, posseggono una difesa bunker, che fino a ora non è mai stata violata. Lo 0-0 in casa del Vieste è la testimonianza evidente di questi dati statistici.

Attacco meno prolifico ma anche peggior difesa per il Molfetta Sportiva, che dal Casarano ne prende quattro, che nel complesso fanno quattordici. Dopo due turni di astinenza sono tornate a vincere le Serpi, il cui inizio non è stato proprio in linea con le aspettative. Un dato, soprattutto, salta agli occhi, rispetto alla passata stagione: la minore stabilità difensiva. Preziosa vittoria esterna per il Molfetta Calcio, che viola l’”Alberto Guarini” e relega in ultima posizione il Mesagne. In coda perdono praticamente tutte, si salva solo l’Otranto corsaro a San Severo. Sindrome da pareggio per l’Avetrana: contro il Corato è arrivato il quarto pareggio su quattro partite in campionato. In totale sono sei, se si considerano anche le due gare di coppa. E a proposito di Corato, la squadra di mister Castelletti, una delle favorite per questo torneo, stenta ancora a spiccare il volo. E il prossimo turno testerà le ambizioni dell’Altamura proprio al cospetto dei neroverdi.

Articoli Correlati