Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – La voce dei protagonisti al termine della seconda giornata

Anche la seconda giornata del campionato di Eccellenza girone B è andata in archivio. Una giornata particolare, visto il caso che ha riguardato la sfida tra Otranto e Gallipoli, ma una domenica contraddistinta anche da alcuni risultati sorprendenti, come la vittoria del Maglie nel derby con l’Ugento. Pareggi a reti inviolate per Matino e Racale. Un punto in rimonta per la Deghi. Queste le parole dei tecnici nel post match.

SPORTILLO (Racale) – “Era fondamentale reagire dopo il pesante ko della gara d’esordio e lo abbiamo fatto con una prova di buon livello. La squadra ha proposto un calcio gradevole correndo un solo rischio a fronte di almeno 3-4 ottime occasioni. Il pari può starci, ma è stata la mia squadra a provarci di più. Sono contento degli ultimi movimenti in entrata, ma ad ora i sudamericani devono trovare la condizione fisica ottimale, considerando che in patria si allenavano da soli a causa del Covid. Buongiorno è un ragazzo che può darci una mano”.

OLIVA (Ugento) – “Nonostante il risultato mi sento in dovere di fare i complimenti ai miei ragazzi. A differenza delle precedenti sfide, abbiamo avuto un approccio importante, dispiace solo aver preso gol nell’unica occasione concessa. Forse ne conto un’altra di Castrì, ma quanto visto in campo mi fa ben sperare. Il nostro è un buon organico, ma è inutile negare che tutte le squadre hanno lavorato in maniera importante, con un campionato livellato verso l’alto. Da martedì lavoreremo per riscattare questo passo falso, già a partire dalla trasferta di Ginosa”.

LUPERTO (Maglie) – “Abbiamo incamerato tre punti pesanti contro un’ottima compagine come quella ugentina. Siamo stati bravi a tenere bene il campo, applicando nel migliore dei modi tutto ciò che era stato preparato in settimana. Abbiamo concesso qualcosa, ma abbiamo anche avuto le occasioni per chiuderla. Forse il pari ci poteva stare, considerando il super intervento di Esposito nel finale. Questo risultato ci farà lavorare con maggiore serenità, perchè siamo consapevoli che c’è ancora tanto da migliorare”.

BRANÀ (Matino) – “Il pareggio può essere considerato equo, ma forse resta un pizzico di rammarico in quanto se ci fosse stato un verdetto ai punti avremmo avuto la meglio noi, anche se nel finale il Martina ha colpito una clamorosa traversa. Resta la soddisfazione per aver tenuto bene il campo contro una squadra che a detta di tutti è la favorita per la vittoria finale. Domenica affronteremo il Castellaneta, squadra che vanta alcuni nomi importanti in rosa. Noi dal canto nostro dovremmo essere concentrati a fare bene, consapevoli dei nostri mezzi”.

SALVADORE (Deghi) – “Sebbene il pari sia arrivato solo nei minuti finali, resta il rammarico per non aver portato a casa il bottino pieno. Soprattutto nella prima frazione abbiamo costruito una mole importante di gioco, sprecando alcune importanti occasioni. Al primo errore siamo stati puniti, trovando però il pareggio e dimostrando grande voglia di riacciuffare la partita. Ringrazio i ragazzi per tutto ciò che stanno facendo. Continuiamo a lavorare con impegno, senza porci obbiettivi”