Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

DILETTANTI – Sibilia rieletto presidente, ora il tentativo di scalata alla Figc

Sabato scorso, con l’87% dei voti, Cosimo Sibilia (in foto) è stato rieletto presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Eletto anche il vicario Ettore Pellizzari e i tre vice presidenti d’area: Antonello Cattelan (Nord), Giammario Schippa (Centro) e Santi Lo Presti (Sud). Queste alcune dichiarazioni del presidente (che, il 22 febbraio, sfiderà Gabriele Gravina per la presidenza Figc).

VINCOLO SPORTIVO“Va affrontato il tema della Legge sullo Sport proposta dall’Esecutivo in carica sino a pochi giorni fa. Come Lnd, abbiamo espresso ferma contrarietà all’abolizione del vincolo sportivo, nonché al regime previsto per le ssd e giovanili per quanto attiene la disciplina dei contratti di lavoro sportivo. L’abolizione del vincolo, così come ipotizzata, rappresenta una grave minaccia per l’attività delle ssd e asd, che non potrebbero, così, programmare la partecipazione ai campionati e procedere adeguatamente alla valorizzazione dei giovani”.

CONTRATTI DI LAVORO E VOLONTARIATO“La stragrande maggioranza dei club della Lnd si regge sul volontariato. Pertanto, il sistema individuato non sarebbe affatto sostenibile, comportando una maggiorazione dei costi e l’aumento degli adempimenti richiesti (…). Ci batteremo sino alla fine per contrastare l’entrata in vigore della Riforma che, così concepita, rappresenterebbe il colpo di grazia per il nostro movimento, che, tra l’altro, attende i promessi ristori dovuti alla pandemia”.

CANDIDATURA FIGC“Mi sento candidato del mondo dilettantistico e giovanile, non a titolo personale. Ho preso questa decisione con la piena consapevolezza di come sia possibile provare a migliorare la realtà senza dover scendere a compromessi”.

AUSPICI“Ribadisco l’impegno personale e dell’intero Direttivo affinché sia riconosciuta l’importanza e la dignità delle nostre attività, che spaziano dal calcio a 11 maschile e femminile, al calcio a 5, dal beach soccer agli esport. Il mio impegno sarà totale e serviranno compattezza e unità d’intenti per affermare le nostre idee, trovare le giuste soluzioni ai problemi e dare sempre più forza e solidità al nostro movimento che ha bisogno di rimettersi in moto al più presto”.