DILETTANTI – Promozione, ufficializzate le date della post-season. Post su Facebook contro gli arbitri, maxi squalifica per Petranca (Trani)

Respinto il ricorso del Taurisano contro l'Ostuni e il presunto irregolare tesseramento dei calciatori Camisa e Stabile

tribunale giudice sportivo disciplinare generica

Sono state ufficializzate le date dei playoff e dei playout di Promozione, girone B. Come anticipato ieri (QUI), le partite della post season (Maglie-Novoli per i playoff, Salento Football-Tricase e Carovigno-Talsano per i playout) si giocheranno domenica prossima, 14 aprile, alle ore 16. La finale playoff (Deghi contro la vincente di MaglieNovoli), poi, è in programma per il 28 di questo mese, dopo la pausa pasquale di domenica 21.

Ufficializzate anche alcune importanti decisioni del Tribunale Federale Territoriale, come la lunga squalifica, inflitta al portiere del Trani, Antonio Petranca, per aver violato i principi di lealtà, correttezza e probità, per responsabilità delle persone fisiche e per dichiarazioni lesive mediante parole inneggianti al compimento di atti di violenza nei confronti degli arbitri, tramite un post su Facebook (“lunga vita a chi li picchia”). Tutto ciò in seguito ad un’espulsione ricevuta durante la partita giocata contro il Brindisi il 20 gennaio scorso. A Petranca è stata comminata una squalifica di ben 12 giornate e un’ammenda da 600 euro, importo dimezzato per la sua società, a titolo di responsabilità oggettiva.

La Corte sportiva d’Appello territoriale, invece, ha respinto il reclamo del San Severo contro l’ammenda ricevuta, di 400 euro, in seguito alla partita giocata in casa contro il Mesagne il 17 marzo, campionato di Eccellenza.

Su Ostuni-Taurisano del 24 marzo, la suddetta Corte ha respinto il reclamo della società granata, in merito al caso dei presunti irregolari tesseramenti dei calciatori ostunesi Stabile e Camisa (QUI). Questo “rilevato che non vi sono fatti nuovi rispetto a quanto deliberato del Primo Giudice, e, in particolare, non essendo pervenuto alcun deferimento in ordine ai fatti contestati dalla reclamante, confermando l’obbligo di decidere ‘rebus sic stantibus’“.

Respinto, ancora, il ricorso del Molfetta Calcio, sulla conduzione tecnica dell’arbitro della partita giocata il 3 marzo contro la Fortis Altamura. Respinto, infine, un altro ricorso del Molfetta Calcio (gara giocata contro il Casarano il 17 marzo) contro l’ammenda di 200 euro stabilita dal Primo Giudice.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati