Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Marinelli sulla Sudest e il Volla: “Vogliamo riscattare l’andata. I campani ci conoscono…”

Reduce da due bellissimi successi, a Mola in campionato e a Picerno nella fasi nazionali della Coppa Italia, il Casarano è deciso a proseguire la striscia positiva contro la Sudest, che non evoca certo bei ricordi, come sottolinea l’attaccante argentino Rodrigo Marinelli: “Squadra con la quale abbiamo un debito. In quella giornata fummo protagonisti di una grande prestazione che i baresi inficiarono con un primo gol stranissimo e poi con la ciliegina del secondo. Una gara da dimenticare che, però, va restituita. La preparazione di questi giorni mira proprio a scardinare ogni loro resistenza perché i tre punti sono quanto mai necessari al nostro programma”.

L’argentino vive un periodo di appannamento, di black out: “Non è un black out ma soltanto un fermo che ha tante motivazioni. Prima di tutto ho dovuto saltare il gioco per squalifica. Poi mi sono trovato ad assistere qualche mio compagno avviato a rete. A Picerno, infatti, il suggerimento a Prinari è arrivato dai miei piedi. Ma sia ben chiaro, non faccio nessuna corsa. A me interessa prima di tutto che vinca il Casarano. Quando passo a un compagno la palla per il gol è come se l’avessi messo a segno io stesso. Mi appaga la festa per il successo e il grazie del compagno”.

Si guarda già al match col Volla in casa, in Coppa Italia. Una gara non facile: “Non lo sarà neppure per loto. Sia chiaro che abbiamo acquisito il gioco di Rogazzo. Molte cose sono state chiarite. Unico handicap è che non conosciamo queste squadre. Per noi sarà un salto nel buio mentre il tecnico del Volla, avendo assistito a ben due gare a Mola e Picerno, sa che faccia abbiamo. Diciamo che sarà una grande bella partita che intendiamo vincere per passare al turno successivo di Coppa perché siamo anche imprevedibili”.