Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Caos spareggi D, la rabbia del Martina. Ci sono Sava-Corato e i due playout: il programma

Archiviata la stagione regolare, con le vittorie (per ora, simboliche) dei gironi, da parte di Barletta e Martina, comincia domani la post-season nel campionato di Eccellenza pugliese.

Per fare chiarezza: Martina e Barletta si giocheranno lo spareggio per la Serie D diretta l’8 maggio prossimo. Quindi, dopo l’eventuale finalissima di Coppa Italia Dilettanti (da calendario, il 4 maggio) che potrebbe veder impegnata la formazione biancorossa, reduce da un netto successo per 3-1 nella semifinale d‘andata contro l’Ossese giocata sul proprio terreno (la gara di ritorno si giocherà mercoledì 27 in Sardegna).

Il percorso del Barletta, quindi, contrariamente a quanto dichiarato dai vertici della Lnd Puglia poco prima di Pasqua, sarà ininfluente ai fini dello spareggio col Martina. In un primo momento, l’interpretazione del regolamento, da parte della Lnd Puglia, era stata la seguente: se il Barletta vince la Coppa Italia Dilettanti, lo spareggio tra le prime di Puglia col Martina sarebbe stato ininfluente, in quanto la squadra biancazzurra avrebbe avuto diritto di accedere in Serie D direttamente. Ecco perchè, sino a pochi giorni fa, non si conosceva ancora la data della finale tra le vincenti dei due gironi. Negli ultimi giorni, però, qualcosa è cambiato. Il Martina, dal suo profilo FB, ha annunciato “con rabbia e tristezza”, che, secondo le ultime notizie diramate dalla Lnd Puglia, lo spareggio col Barletta è stato programmato per l’8 maggio, quattro giorni dopo l’eventuale finale del Barletta in Coppa Italia Dilettanti. Per tale motivo è stato organizzato un incontro tra le seconde classificate dei due gironi di Eccellenza, Sava e Corato, che, di comune accordo, hanno deciso per una doppia sfida di andata e ritorno. Se il Barletta vincerà la Coppa, andrà in D. In caso di successo dei biancorossi anche nella finale pugliese col Martina, in D ci andrà la perdente della finale di Coppa Italia Dilettanti (Salsomaggiore o Ciliverghe, con la prima nettamente favorita dal 3-0 dell’andata), oltre ai biancorossi. Se il Barletta non vince la Coppa, dovrà ripiegare sullo spareggio diretto col Martina. Chi vincerà tale partita, approderà in quarta serie nazionale direttamente. Chi la perderà, dovrà tentare la carta dei playoff nazionali.

Lo spareggio tra seconde Sava-Corato, tra l’altro, ha creato malumori tra le società che, sino sino a tre quarti di campionato, avevano puntato al secondo posto, per poi “tirare i remi in barca” nelle ultime partite, per i motivi più disparati (ridimensionamento della rosa per motivi economici e/o assenza di motivazioni per via dell’abolizione dei playoff, ufficializzata dalla Lnd Puglia a ottobre 2021, a campionati già in corso).

Ad ogni modo, domani si giocano tre partite: l’andata di Sava e Corato (ore 16, arbitro El Ella di Milano) e i due playout (ore 16.30) Orta Nova-San Marco (a San Ferdinando di Puglia, arbitro Munufletto di Bra) e Massafra-Racale (arbitro Saccà di Messina). Per i playout, in caso di parità al 90′, si giocheranno due tempi supplementari. In caso di eventuale parità, si salverà la squadra che gioca in casa, in quanto miglior classificata nella stagione regolare.