AVETRANA-NOVOLI – Tante emozioni e quattro gol: alla fine è pareggio

In gol Mendy e Passiatore per i biancorossi, l'ex Coquin e Giorgetti per i rossoblù: 2-2 il risultato finale

novoli-coquin-immaginarioXII

Foto: esultanza novolese (©Immaginario XII)

Avetrana e Novoli aprono la stagione dando luogo ad una gara tutto sommato a sprazzi ben giocata, per lunghi tratti combattuta e che termina con un pareggio che agevola gli ospiti per la gara di ritorno. Con gli organici ancora non al completo, le due squadre si danno sin da subito battaglia.

L’incomprensione tra il portiere novolese Laghezza ed i suoi centrali costa il gol dopo appena novanta secondi: a sfruttare il lancio dalle retrovie è Mendy che, complice un rimbalzo di troppo che manda in ambasce la difesa ospite, entra in area, dribbla Laghezza e deposita la sfera in rete in solitudine. Il pareggio del Novoli arriva al minuto otto. A confezionarlo è Giorgetti che, dopo aver sfruttato un’indecisione difensiva sulla destra dell’Avetrana, si accentra e dal limite sorprende con un rasoterra un non irresistibile Petranca che, nella circostanza, si fa sfuggire la palla in rete.
Per arginare le discese sulle fasce di Malagnino e Giorgetti, Branà sposta al centro l’under Cavalieri e sulla sinistra Romano e gli ospiti vengono piuttosto limitati nelle sortite offensive. Al quarto d’ora Franco impegna Laghezza dai venticinque metri, costringendo il portiere alla parata a terra mentre al 28’ ci prova anche Cappellini dal limite, ma la palla va fuori di poco alla sinistra di Laghezza e la stessa sorte capita ad un fendente teso di Alemanni quattro minuti dopo. Nonostante un inizio che lasciava presagire ben altra gara, la pochezza delle occasioni è comunque lo specchio fedele di una gara per lo più giocata a centrocampo, con pressing asfissiante da ambo le parti e con due squadre che mettono in evidenza che c’è ancora tanto su cui lavorare, non tanto sul piano fisico quanto su quello tattico. Gol a parte, sicuramente uno dei più in palla pare proprio Mendy, bravo anche a recuperare spesso palloni dalle parti dell’area di rigore avversaria.

La ripresa comincia come il primo tempo. Pronti, via e Giorgetti se ne va in contropiede, evita un difensore e ci vuole tutta la bravura di Petranca per costringere il leccese a guadagnare solo un calcio d’angolo dai cui sviluppi, però, Coquin trova il gol dell’ex con un rasoterra sul quale Venza, appostato sulla linea per proteggere l’angolo, anziché ribattere cicca il pallone che finisce in rete. La reazione dell’Avetrana si concretizza con un tiro dal limite di Cappellini sul quale Laghezza alza il pallone in angolo sopra la traversa. Il “falso nueve” Coquin si fa ancora apprezzare per due iniziative su due ripartenze la seconda delle quali conclusa al 17’ con un rasoterra che sfiora in secondo palo sulla disperata uscita di Petranca. Dopo Passiatore e Gatto, Branà manda in campo ance Doria per cercare di dare una sterzata alla gara, inopinatamente diventata in salita, ed il pareggio avetranese arriva al 25’. Gatto vede Laghezza fuori dai pali e cerca la porta con tiro dai quaranta metri; il portiere respinge alla disperata e Passiatore, appostato in area, cerca e trova la porta nonostante il tentativo estremo di salvataggio sulla linea operato da Laghezza e Potì. Nonostante la ritrovata verve ed un gioco decisamente più brioso, l’Avetrana non riesce ad andare oltre ed alla fine il risultato finale appare come giusto per entrambe le formazioni.

Con la rifondazione operata in estate, dalla guida tecnica al parco giocatori, la sensazione che ha dato la formazione di Branà è stata positiva. Positiva vuoi perché i ragazzi hanno dimostrato impegno e determinazione anche nel momento in cui erano andati sotto e vuoi perché anche la forma fisica è quasi ottimale. Nella passata stagione, ci vollero almeno sei/sette partite per vedere i giocatori biancorossi riuscire a tenere testa agli avversari per novanta minuti, mentre oggi il passo è stato decisamente diverso e solo un calciatore ha accusato crampi nei minuti finali. Il che lascia buone speranze per l’esordio in campionato che avverrà domenica prossima in quel di Trani.


Domenica 3/9/2017, ore 16.00
Stadio “Celestino Laserra” di Avetrana (TA)
Campionato di Eccellenza Pugliese 2016/17 – andata 1° turno Coppa Italia di categoria

AVETRANA-NOVOLI 2- 2
RETI: 1’pt Mendy (AVE), 8’pt Giorgetti (NOV), 1’st Coquin (NOV) e 25’st Passiatore (AVE)

AVETRANA: Petranca, Cavalieri, Prete, Franco (16’st Gatto), Calò, Romano, Alemanni, Venza (20’st Doria), Tommasi (8’st Passiatore), Cappellini, Mendy. A disposizione: Minichini, Pizzolante, Kandij,Capodieci. Allenatore: Giuseppe Branà

NOVOLI: Laghezza, Nacci, De Giorgi, Quarta (39’st A. Podo), Elia, Potì, Coquin (31’st Serìo), Marasco, N. Podo (31’st Iaia), Malagnino, Giorgetti. A disposizione: Melissano, Sanguedolce, Saracino, Bayo. Allenatore: Simone Schipa

ARBITRO: Ciniero di Brindisi (Miccoli – Alessandrino)

NOTE: Pomeriggio nuvoloso con temperatura gradevole e terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 300 con buona rappresentanza ospite. Ammoniti: Petranca (AVE) e Marasco (NOV). Espulsi: /. Angoli: 3-1 per il Novoli. Recupero: pt 2’ e st 5′.

Articoli Correlati