AVETRANA-CASARANO – Ruggito rossazzurro, le Serpi sbancano il “Laserra” con un tris

I rossazzurri di Sportillo conquistano tre punti importanti su un campo molto difficile. Reti tutte nella ripresa: sblocca la gara Caputo, la chiude Antenucci. In mezzo il gol di Palma

casarano

Prima battuta d’arresto casalinga stagionale per l’Avetrana al cospetto di un Casarano che si rilancia in classifica e che, nonostante fosse arrivato in terra tarantina con infortunati e squalificati, ha saputo ritrovarsi contro una formazione, come quella di Branà, che, pur avendo dalla propria l’entusiasmo e la spensieratezza di chi ha tutto da guadagnare, ha lasciato il campo comunque tra gli applausi del pubblico delle grandi occasioni che ha affollato il “Celestino Laserra”.

Branà cambia pochissimo rispetto al suo collaudatissimo gruppo che tante soddisfazioni sta regalando al proprio pubblico; l’unica variante, rispetto a sette giorni fa, è Cavalieri, under, sull’esterno difensivo al posto di Margagliotti, over in panchina, mentre, per il resto, la squadra è la stessa anche della vittoriosa precedente gara interna col Vieste, con la differenza, però, che l’approccio è decisamente diverso, più d’assalto, tanto che già al novantesimo secondo Cappellini apre rasoterra in profondità in area per Richella sul quale esce Milli, portiere under, a valanga per deviargli il tiro.

Al 9’ combinazione tutta di prima al limite dell’area tra Cappellini, Romano e Richella che manda in crisi la difesa ospite, costretta a salvarsi con un tocco di mano appena fuori area: dalla punizione che ne scaturisce, nulla di fatto. Dalle due migliori difese del torneo è lecito attendersi molto; di fatti, il gioco è gradevolissimo, molta palla a terra e tocchi di prima, ma i difensori prevalgono agevolmente sugli attaccanti. Cappellini dal limite al 19’ impegna a terra Milli, mentre un minuto dopo Richella ci prova dalla stessa posizione, ma difetta nella mira non inquadrando lo specchio della porta.

Alemanni prova a replicare quanto di buono fatto domenica scorsa contro il Novoli cercando l’incrocio dei pali al 24’ con un tiro di collo pieno che però finisce alto di poco. Il primo vero sussulto casaranese lo annotiamo al 32’ con un tiro pericoloso dal vertice sinistro dell’area di Antenucci che costringe Petranca alla parata a terra. Il primo tempo termina senza acuti particolari, mentre la ripresa si apre col vantaggio del Casarano siglato da Caputo, che finalizza di giustezza, con un colpo di testa che manda la palla nell’angolo basso alla sinistra di Petranca, un cross proveniente dalla sinistra.

Neanche il tempo di riorganizzare le idee che l’Avetrana subisce il raddoppio ad opera di Palma, che ha tutto il tempo di aggiustarsi il pallone in piena area, su cross ancora dalla sinistra di Caputo, e a far fuori un incolpevole Petranca con un tiro non forte ma preciso. Branà sposta Cavalieri al centro della difesa e inserisce Prete e Margagliotti, rispettivamente, per Romano e Salto, col primo dei subentrati sulla fascia a cercare di dare profondità, ma la reazione dell’Avetrana non si concretizza, complice l’ottima organizzazione difensiva del Casarano che non lascia passare praticamente un solo pallone in area, tanto che la formazione di casa subisce anche il tris al 74’ ad opera di Antenucci che entra in area, incontra una sterile opposizione di un esausto Cavalieri e cerca e trova il secondo palo con un rasoterra teso sul quale Petranca davvero nulla può.

E’ il titolo di coda per un gara che riporta l’Avetrana coi piedi per terra e che forse salva la stagione, e non solo quella, del Casarano.


Domenica 18/2/2018, ore 15.00
Stadio “Celestino Laserra” di Avetrana (TA)
Campionato di Eccellenza Pugliese 2017/18 – 22^ giornata

AVETRANA-CASARANO 0-3
Reti: 48’ Caputo (CAS), 51’ Palma (CAS) e 74’ Antenucci (CAS)

AVETRANA: Petranca, Salto (56’ Margagliotti), Cavalieri, Guerra (70’ Patera), Calò, Romano (56’ Prete), Alemanni, Cellamare, Richella, Cappellini, Venza. A disposizione: Strafella, Passiatore, Sebastio, Pizzolante. Allenatore: Giuseppe Branà

CASARANO: Milli, Tardo (82’ Stranieri), Palma, Vicedomini, Filosa, Casalino, Trové, Zaminga (86’ Lede Caldas), Antenucci, Quarta, Caputo (82’ Cassone). A disposizione: Montagnolo, Marretti, Portaccio A., Schirinzi. Allenatore: Pietro Sportillo

Arbitro: Pinchetti di Sesto S. Giovanni (De Chirico–Acquafredda, entrambi di Molfetta)
Note – Pomeriggio nuvoloso con terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 500 con buona rappresentanza casaranese. Ammoniti: Richella, Prete e Cappellini (AVE); Caputo, Zaminga e Quarta (CAS). Espulsi //. Angoli: 4 – 5. Recupero: pt 0’ e st 4’.

Articoli Correlati