CALCIO AMATORIALE – SalentoDorica sfortunata e sconfitta, il Gs Petroniano ne fa sette

salentodorica 15 16

Si è giocata lunedì scorso la seconda giornata di ritorno del girone A della Platinum Liga di calcio a sette CSI bolognese. In campo, la SalentoDorica penultima in classifica, contro il forte GS Petroniano, secondo in classifica con un bottino di sole vittorie, ad eccezione dei due scontri contro la capolista, unica squadra che viaggia ancora, sorprendentemente, a punteggio pieno. Finisce 7-3 per il Petroniano.

Al Cavina di Borgo Panigale, una rimaneggiatissima SalentoDorica che deve far fronte a numerosissime assenze, si trova di fronte ad un altrettanto rimaneggiato Petroniano, orfano anche dell’ex William Chirivì, vittima di un infortunio che lo terrà fuori dal campo per tutto il resto del campionato.

Alessio Chirivì, con la fascia di capitano a seguito dell’assenza di Scarpetti, mette in capo Cerullo tra i pali, Chirivì, Angelini e Lepore in un’inedita difesa a tre, Choufi e Rimondini a centrocampo e il brasiliano Becchi in attacco. A disposizione Salvino e Di Stefano.

La partita è sulla carta proibitiva e lo dimostra subito il Petroniano che va in vantaggio dopo pochi minuti con un tiro da fuori area, difficile da parare per Cerullo.

Lo svantaggio non demoralizza i salentini che pareggiano, subito dopo, con una palombella di Rimondini che si insacca alle spalle del portiere del Petroniano Iescone.

La partita è bella e divertente, equilibrata e ricca di azioni da gol. Ma il Petroniano è più incisivo e, prima della fine della frazione di gara, passa in vantaggio e poi, su una sfortunata deviazione di un ottimo Angelini, trova anche il terzo gol. Si va a riposo sul tre a uno.

Nella ripresa Di Stefano prende il posto di Lepore e Chirivì mette in campo anche Salvino al posto di Rimondini. La SalentoDorica gioca un buon calcio e cerca di trovare il gol per riaprire il match. Ma arriva il quarto gol del Petroniano sempre su una deviazione di Angelini che devia nella propria porta un tiro, nel tentativo di contrastare l’avversario. Al contrario di quanto si possa pensare, nonostante il pesante passivo, la partita viaggia su ritmi elevati e le occasioni vengono da ambo le parti. Il Petroniano gioca sicuramente meglio ma la SalentoDorica, nonostante il buon gioco non riesce a capitalizzare. Così succede che Choufi trova l’incrocio dei pali su una bellissima conclusione e il Petroniano trova il quinto gol, per l’ennesima volta, con un tiro deviato da Angelini.

SalentoDorica che si fa pericolosa in un paio di occasioni con due tiri del brasiliano Becchi che trovano un preparato Iescone. Iescone che nulla può, poi, su un sinistro di Becchi che sigla il secondo gol per i giallorossi. Ma neanche il tempo di rimettere la palla a centrocampo che, proprio da centrocampo, il Petroniano trova il gol del sei a due, insaccando all’angolino basso alla destra di Cerullo. La risposta di un’indomita SalentoDorica arriva con il secondo gol di Becchi, servito bene da Chirivì. Ma la scena del sesto gol si ripete  nuovamente e il Petroniano trova il sette a tre, sempre da centrocampo, con un tiro che si insacca all’angolino basso, questa volta alla  sinistra di Cerullo.

I minuti scorrono e prima del fischio finale, c’è il tempo per l’ennesima traversa della SalentoDorica, che nega il gol a Chirivì che, di testa, gira bene in porta un cross di Choufi trovando solo i legno della porta difesa da Iescone.

Ennesima sconfitta per i salentini che restano fermi al penultimo posto di un girone, forse, troppo difficile per i giallorossi. Ma l’importante è non arrivare ultimi ed evitare la retrocessione diretta, avendo la possibilità di giocarsi i playout e rimanere nella massima serie. SalentoDorica che, nonostante la sconfitta, ha giocato un buon calcio e una partita dignitosa, dimostrando carattere a voglia di non recitare il ruolo della vittima sacrificale. Si spera, per il futuro, nel rientro definitivo di pedine importanti che sono mancate nelle ultime giornate. Buono l’inserimento del nuovo arrivato Becchi, encomiabile l’impegno di Choufi, Chirivì, Lepore e Rimondini, sempre presenti nella buona e nella cattiva sorte, e sempre pronti a dare il massimo in ogni situazione.

La società ha confermato il tesseramento di Mauro Redditi che prenderà le redini della squadra, fino a fine campionato per poi costruire, unitamente al team societario, un solido e preparato organico per la prossima stagione.

Prossimo match in programma lunedì 29 febbraio a Riale di Zola Predosa contro il Real Uruguay terzo in classifica.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento