LECCE – Sondaggio, maglie che passione! Vota la tua divisa preferita tra le più importanti indossate dai giallorossi

lecce maglie vecchie

In questi giorni il mondo del web, e non solo quello che ruota attorno all’ambiente giallorosso (diversi siti dedicati al culto delle divise da calcio hanno dedicato spazio al “caso”), è in fermento, in seguito al contest lanciato dall‘Unione Sportiva Lecce che, caso più unico che raro in Italia, ha dato la voce principale ai tifosi nel processo decisionale sulla scelta della nuova maglia per la prossima stagione. Collegandoci alla bella iniziativa del club di piazza Mazzini, noi di Salento Sport vi proponiamo un altro tipo di sondaggio, a sfondo ben più romantico, sempre con protagonista la storica maglia giallorossa: qual è, tra le tante viste nei passati decenni, la vostra versione preferita della divisa del club leccese? Di seguito vi riportiamo le varie opzioni.

Serie C 1971/72. Una delle prime immagini a colori più o meno nitidi arriva dalla stagione ’71-’72, conclusa dai ragazzi di Giuseppe Corradi al secondo posto alle spalle del Brindisi, che si assicurò la promozione in B. In quella stagione il Lecce sfoggiava lo storico completo giallorosso con righe larghe e pantaloncini di un blu più chiaro rispetto a quello attualmente in uso, mentre l’assenza di sponsor, tecnici e non, manteneva ancora immacolata una maglia giustamente rimasta nel cuore dei tifosi più grandi.

Serie C 1975/76. Dopo ventisette anni, il club di Antonio Rollo conquista la promozione tra i cadetti grazie alla tattica di mister Renna, alla grinta di Lorusso ed ai gol di Montenegro. Nell’occasione venne utilizzata una divisa unica, con banda centrale larga e rossa e due bande laterali più sottili e gialle, intervallate a loro volta nel mezzo da una sottilissima striscia rossa, e maniche rosse, mentre i pantaloncini erano bianchi.

Serie B 1984/85. Arrivano gli sponsor ed arriva anche la promozione in Serie A. L’anno storico è il 1985, e sulla divisa a strisce larghe giallorosse, con semi-inedito colletto a V rosso, compare il logo Adidas che ha accompagnato il Lecce per quasi tutti gli storici anni Ottanta. I pantaloncini sono invece di un blu scuro ed intenso, soluzione che verrà riproposto solo dopo oltre vent’anni.

Serie A 1985/86. La massima serie porta novità anche per le divise, ed il Lecce di Fascetti si fa conoscere, con alterne fortune, in tutta Italia con una divisa a strisce sottili giallorosse e con il marchio Alaska Gelati sul petto. La sorpresa è nella scelta del pantaloncino giallo, solo in rari casi sostituito dal rosso.

Serie A 1988/89. Il miglior risultato di sempre in A arriva con lo sponsor Ponti al centro della divisa, simile all’ultima citata ad eccezione dell’utilizzo costante dei calzoncini rossi. La vera novità della stagione è nell’alternanza con un’altra prima maglia, rimasta nei cuori dei supporter, completamente gialla.

Serie A 1990/91. Per il Lecce non è una stagione fortunata, ma la maglia utilizzata è tra le più apprezzate di sempre. Strisce sottili come nel recente passato ma colori più intensi, e il marchio Dreher nel mezzo che è rimasto nella storia. Peccato che il successo della divisa non sia stato sfruttato a dovere dall’undici di Boniek.

Serie B 1996/97. Giampiero Ventura completa il doppio salto e riporta il Lecce in Serie A, e nell’occasione i suoi ragazzi sfoggiano la maglia del “nuovo” sponsor tecnico Asics (in realtà il connubio con i giallorossi è stato formalizzato già nel 1992) a strisce medie giallorosse e colletto a camicia metà giallo e metà rosso. Banca del Salento è invece lo sponsor ufficiale.

Serie A 2000/01. La doppietta di Vasari ribalta il vantaggio di Crespo, ed il Lecce ribalta la Lazio Campione d’Italia in carica, conquistando una salvezza inattesa. Il traguardo è arrivato indossando una divisa Asics a strisce molto più sottili del solito, con il giallo ed il rosso che andavano quasi a fondersi in un arancione che, guarda caso, era anche il colore della terza maglia.

Serie A 2004/2005. Maglia spettacolare come la squadra che la indossava, quella di Zeman, Vucinic e Bojinov. Il Lecce accarezza il sogno europeo con una divisa a strisce larghe e caratterizzata dalle due rifiniture con strisce ricurve nella parte inferiore e dalla scritta Salento d’Amare nel centro.

Serie B 2007/2008. I giallorossi, lanciati dai gol di Tiribocchi e Abbruscato, conquistano la Serie A indossando una maglia semplice, a strisce larghe gialle e rosse e ritrovando l’associamento con i pantaloncini blu. E’ l’anno de “La Notte della Taranta” sponsor ufficiale, ma soprattutto del poker servito in casa del Bari nel derby.

VOTA IL SONDAGGIO

[poll id=”18″]

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

Lascia un commento