Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CALCIO AMATORIALE – Avvocati leccesi sul podio, vince il Messina il 45° Campionato nazionale forense

Ottimo terzo posto finale per gli Avvocati leccesi al 45esimo Campionato nazionale forense di calcio. Persa la semifinale per 2-1, battuta dal Palermo (rete di Macagnino per i salentini), la formazione allenata da mister Luigi Solidoro si è aggiudicata la finale per il terzo e quarto posto di Otranto superando per 5-3 i colleghi del foro di Cosenza.

Avvio flash per i salentini che, dopo dieci minuti, si portano sul 2-0 grazie ai gol di Pellegrino e Macagnino su rigore. Ma non finisce qui, perché sul finire del primo tempo i calabresi trovano il tempo e lo spazio per raddrizzare il risultato e portarsi in parità con due marcature. Nella ripresa i leccesi riprendono in mano il pallino del gioco e dilagano, grazie ai sigilli di Macagnino, Botrugno e Mariano. Allo scadere il terzo gol per il Cosenza.

La finale per il primo posto è stata vinta dal Messina ai rigori contro il Palermo 2. La Coppa Italia è stata conquistata dal Trani. La premiazione si è svolta presso il castello di Otranto, alla presenza del sindaco Luciano Cariddi e degli organizzatori prof. Luigi Melica e avv. Giuseppe Mastrangelo del foro di Cosenza che hanno espresso grande soddisfazione per lo svolgimento del torneo. Vincitore del premio fairplay l’ex calciatore del Lecce Giuseppe Luceri. Miglior capocannoniere Macagnino (Avvocati leccesi).

Questa la rosa completa: De Cillis, De Santis, Matranga, Potenza, Cuppone, Lai, Giurgola, Lezzi, Maci, Personè, De Marini, Spiri, Spiri, Presicce, Macagnino, Pellegrino, Mariano, Botrugno, Primiceri, Marcorelli, Verdesca e Luceri.