[ESCLUSIVA SS] TORNEO DELLE REGIONI – Il Ct Tangorra: “Ecco la squadra che voglio vedere…”

Ha raccolto un’eredità pesante, subentrando a Lorenzo Ferrante nel ruolo di Commissario tecnico della Rappresentativa regionale pugliese, ma da valido difensore, quale è stato, è già pronto per vivere questa nuova sfida: Massimiliano Tangorra, a poco più di un mese dall’inizio del Torneo delle Regioni, “racconta la sua squadra”.

Da questi raduni selettivi, nei quali ha attinto da tutto il territorio, qual è lo stato di forma del calcio giovanile pugliese? “Direi buono. Gli elementi validi ci sono sempre stati, anche se poi si va un po’ ad annate, con alcune che riescono a sfornare dei talenti ed altre no. Direi comunque che, nel complesso, anche quest’anno c’è un bel gruppo e la possibilità di fare bene”.

Nella sua mente la rosa è ormai definita o ci sono ancora dei dubbi da sciogliere? “Ci sono ancora delle cose da chiarire ma in linea di massima, dopo ormai tre settimane che lavoro con questi ragazzi, ho un’idea precisa. Al momento siamo a ventotto o ventinove unità, compresi i tre portieri: dovrò eliminare un portiere ed altri sei giocatori di movimento. In alcuni ruoli ho molti doppioni e su quelli scremerò per arrivare alla scelta definitiva”.

Dopo la semifinale persa ai rigori lo scorso anno con la Lombardia, con che obiettivo andrete in Friuli per questa edizione? “L’obiettivo è di ottenere il meglio, le squadre che partecipano al torneo quest’anno sono diverse, bisognerà valutare il livello complessivo, perciò sarebbe prematuro fare una previsione da parte mia. Di sicuro porterò una squadra che avrà voglia di mettersi in mostra, che sappia e cerchi di produrre un buon calcio ma con una grossa determinazione: sono questi i concetti che cerco di trasmettere alle mie squadre”.

Piccolo focus sul campionato di Eccellenza: qual è il suo pronostico per la vittoria finale? “Vincerà la squadra che, da qui in avanti, sbaglierà di meno, nonostante possano subentrare la fatica e la pressione di non poter commettere errori. Chi sbaglierà verrà eliminato dalla corsa al titolo. Serviranno equilibrio e menta fredda. A mio parere se la giocheranno Gallipoli, Andria e Mola; il Casarano è molto valido ma è un po’ in ritardo come punti, per questo non credo possa rientrare nel discorso primo posto”.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati