[ESCLUSIVA SS] DILETTANTI – Martano ha fame di riscatto: “Quanta sfortuna. Ora cerco una squadra che creda in me”

Dopo anni di sacrifici e bocconi amari, Michele Martano è pronto a rimettersi in gioco. Dopo l’esperienza nel settore giovanile della Virtus Casarano, dov’era considerato uno dei maggiori prospetti del vivaio rossazzurro, il centrocampista metodista e all’occorrenza esterno, neretino doc e classe ’93, ha disputato le ultime stagioni a cavallo tra Leverano e Nardò, alternando prestazioni di qualità a momenti di sconforto per un brutto infortunio al ginocchio che lo ha costretto alla tribuna per diversi mesi. Tirato nuovamente a lucido, Martano, ai microfoni di SalentoSport, confida la sua voglia di rimettersi in discussione e dimostrare nuovamente le sue doti tecniche.

Michele, raccontaci questi ultimi faticosi anni…

“Di certo non saranno da ricordare, a causa dell’infortunio che mi ha bloccato proprio negli anni in cui ero under. L’anno scorso, a novembre, ho subito una distorsione al ginocchio che mi ha costretto ai box per metà stagione. Ma con l’aiuto di fisioterapia, palestra e tanta forza di volontà sono riuscito a tornare e scendere in campo per le ultime cinque gare di campionato più i playoff. Tuttavia, proprio nell’ultima gara col Manduria, ho avuto la sfortuna di rompermi definitivamente i crociati. Il successivo 11 luglio mi sono operato e, nel mese di dicembre, il Nardò ha deciso di tesserarmi. Mi sono allenato con impegno e costanza e ho riguadagnato forza nelle gambe, anche se di fatto non sono mai riuscito a giocare con la maglia granata”.

Che bilancio trai dopo le esperienze a Leverano e Nardò?

“Il bilancio è condizionato dagli infortuni. Avrei potuto dare molto di più. A Leverano godevo della stima della società e del mister, avendo anche trovato grande continuità nelle presenze. A Nardò invece non ho trovato spazio ma ho avuto comunque l’opportunità di riprendermi definitivamente dal punto di vista fisico”.

Qual è la tua speranza per la prossima stagione?

“Cerco una squadra che mi permetta di scendere in campo con regolarità e che dimostri fiducia in quelle che sono le mie potenzialità. Ho ancora voglia e tanto da dare e in questo periodo ho voglia solo del campo. Spero di avere l’occasione per riuscire a dismotrare il mio valore”.

Sappiamo che ci sono club che si sono fatti avanti.

“Sì, ho ricevuto alcune proposte che sto valutando. La categoria non è importante, Eccellenza o Promozione non fa differenza per me, l’importante è che ci siano i giusti presupposti per fare bene”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati