Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B2/m – Filanto, avanti senza nessuna paura…

Qualcuno ha già scritto il finale del derby, contro Ugento. Forse perché è la classifica a spingere i Falchi alla ricerca della vetta, forse perché la tradizione è favorevole alla squadra giallorossa. Ma i pronostici, spesso contro tendenti, sono fatti per essere sfatati. Perché quando sei in campo cambia tutto, cambia il senso delle cose, perché nessuno conosce il futuro. Allora, perché non provarci? In fondo nulla è impossibile.

Un derby atteso, che all’andata è stato appannaggio del team allenato da Cavalera e che arriva in un momento felice per la Filanto Casarano. La virtuale salvezza conquistata, sul campo del Paglieta, ha riportato gioia e fiducia fra i rossazzurri. Mister Fabrizio Licchelli, ex con il fratello Enrico, vuole provare lo sgambetto alla vice capolista. Perché cosciente della bontà del proprio lavoro, perché senza pressioni, perché conviene vivere senza rimpianti. Al Tensostatico di Casarano si vivrà una giornata di sport intensa e coinvolgente. Gli occhi della pallavolo salentina – e non – sono puntati sulla cittadina casaranese. Sugli spalti il pubblico delle grandissime occasioni. Tanti i tifosi dell’Ugento che arriveranno per tifare i propri colori; tenaci e caldi gli appassionati casaranesi che non faranno mancare il loro apporto alla Filanto. Un mix che rende spasmodica l’attesa, frenetici i preparativi, intense le ultime ore.

I Falchi, che puntano a sbancare Casarano, corrono verso la vetta all’inseguimento dello Squinzano che non sembra dare segni di resa. La corazzata giallorossa annovera nomi importanti, segno tangibile della volontà di provare a conquistare l’agognata B1. Il coach Cavalera, tecnico gentiluomo e molto preparato, sa bene che sbagliare gara a Casarano può voler dire addio ai sogni di gloria. Per questo sarà sicuramente il solito Ugento, potente e aggressivo, con attacco veloce e un muro a prova di “bomba”. Un team senza punti deboli. In campo il libero Spennato, poi Toma, Polignino, Parisi, Scalcione, Castello, Miraglia e tanti giovani di qualità. Serve una grande Filanto. Serve l’impresa, serve la gara perfetta. Inutile nascondersi.

Nell’aria c’è la sensazione che qualcosa può accadere, che può succedere. Serve audacia, forza, sofferenza. Così, solo così, si può costruire un sogno. E per la Filanto questo è un sogno che può diventare realtà, l’ossessione appartiene ad altri….

FORZA CASARANO, FORZA FILANTO.
TUTTI AL TENSOSTATICO DI C.DA “PIETRABIANCA”, ORE 18.00, FILANTO CASARANO – FALCHI UGENTO.