VOLLEY A2/m – Alessano, titoli di coda amari: Club Italia non fa sconti e impone l’ultimo posto

01-LAurispa-Alessano

Fonte: Ufficio stampa Pallavolo Azzurra Alessano |

L’Aurispa Alessano termina la stagione agonistica nel peggiore dei modi perdendo in malo modo a Roma contro il Club Italia: 3-0 per gli azzurrini con i biancazzurri che durante la partita hanno messo in mostra tutto ciò che ha caratterizzato questa sfortunata stagione: poco efficaci in difesa, tanti errori in attacco e una ricezione che oggi ha balbettato in modo evidente. Unica scusante l’assenza per infortunio di Cernic, l’uomo più in forma della compagine di mister Bramato, autentico trascinatore in questo ultimo scorcio di stagione; ma questo non giustifica di certo una prestazione al di sotto delle aspettative, con la possibilità buttata al vento di abbandonare in extremis l’ultimo posto in classifica. Dall’altra parte buona partita dei padroni di casa, anche loro comunque fallosi in alcuni frangenti, ma Zonca e Margutti trascinatori della squadra nei momenti topici dell’incontro.

Il Club Italia di mister Totire alla partenza si presenta con Zoppellari palleggiatore, Argenta opposto, Zonca e Margutti laterali, Caneschi e Di Martino centrali, Piccinelli libero; l’Alessano deve rinunciare agli acciaccati Cernic (neanche convocato) e Lamb e si schiera con  Piazza in regia, Jeliazkov contromano, Bolla e Marzo in banda, Piscopo e Torsello centrali, Bisanti libero in alternanza con il giovane Russo.

Il primo set comincia con l’Aurispa che tenga due volte l’allungo portandosi sul doppio vantaggio, ma il Club Italia è bravo a ricucire lo strappo. Il match è molto equilibrato e i due team ribattono colpo su colpo, giungendo al tempo tecnico con i biancoazzurri avanti 12-11. Alla ripresa nuovo tentativo ospite di prendere il largo (14-12), ma un parziale di 3-0 per gli azzurrini ribalta la situazione per il 15-14 a favore di Zoppellari e compagni. Un attimo di confusione tra le fila dell’Alessano (due errori di ricostruzione consecutivi) consentono ai padroni di casa di scappare sul 17-15, con mister Bramato costretto al discrezionale; la pausa non sortisce gli effetti sperati, con Margutti che regala il punto numero 18 per la sua squadra. L’Aurispa trova la reazione e si riporta sul -1 (17-18), ma i biancoazzurri soffrono in ricezione e si ritrovano sotto 21-17. Il set, nonostante il tentativo di reazione ospite, è ormai in mano al Club Italia ed un errore di Jeliazkov in battuta fissa il punteggio sul 25-20 dopo 26 minuti di gioco.

Secondo parziale con il Club Italia che si porta sul 2-0, ma l’imprecisione in attacco dei giovani azzurri consentono all’Aurispa di agganciare e superare l’avversario per portarsi sul 4-3. In questa fase tanti gli errori da una parte e dall’altra e il punteggio rimane in parità (7-7); sono ancora i padroni di casa a trovare il doppio vantaggio grazie ad un ace di Di Martino e agli errori di ricostruzione dei biancoazzurri. Nonostante tutto l’Aurispa riagguanta l’avversario sull’11 pari, ma una pipe di Margutti consente al Club Italia di andare al tempo tecnico in vantaggio 12-11. Al rientro sul parquet  Piscopo e compagni riescono a ribaltare la situazione e portarsi sul 16-13, con gli azzurrini molto imprecisi in attacco, ma i ragazzini “terribili” non mollano e grazie al servizio e alla ricezione ospite non perfetta ribaltano la situazione passando a condurre 21-18. Mister Bramato corre ai ripari e inserisce Adriano per Piazza e Muccio per Torsello, ma un Margutti incontenibile porta il punteggio sul 22-18. L’Alessano è vittima di una delle sue solite amnesie e cede di schianto, con Gaia che chiude l’attacco del 25-19 dopo 24 minuti.

Terzo set con Adriano e Muccio confermati nel sestetto iniziale nell’Alessano e Gaia per Argenta tra le fila dei padroni di casa. Ancora problemi seri per la ricezione biancoazzurra (soprattutto con Bolla) e il Club Italia si porta sul 4-1; un Zonca incontenibile porta il vantaggio sul +4 (9-5), poi un buon turno in battuta di Adriano riporta l’Aurispa sul -1 (10-11), ma sul successivo servizio il brasiliano manda la palla in rete per il 12-10 Club Italia che porta le due squadre al tempo tecnico. Alla ripresa gli azzurrini trovano nuovamente il +4 (14-10), con l’Alessano ancora in difficoltà in ricezione; mister Totire cambia regia con Tofoli per Zoppellari e inserisce anche Osak per Zonca. Un’invasione a rete di Jeliazkov segna il 20-15 per gli uomini di mister Totire; l’Aurispa trova una flebile reazione piazzando un parziale di 4-0 per il 19-21, ma ancora incredibili errori dei biancoazzurri permettono al Club Italia di andare sul 23-19. Un ace sporco di Tofoli, con la difesa alessanese che rimane a guardare, consegna set e vittoria ai padroni di casa 25-20 in 23 minuti.


Club Italia-Aurispa Alessano 3-0

Club Italia Roma: Zoppellari 1,  Argenta 5, Margutti 10, Zonca 16, Caneschi 5, Di Martino 11, Piccinelli (L), Tofoli 2, Gaia 3, Osak,  Galassi n.e.  All. Totire, Ass. coach Roscini.
Ace 4, B.S. 9, Muri 5. Ric.: pos. 67%, perf 31%. Att. 56%

Aurispa Alessano: Piazza 1, Jeliazkov 12, Bolla 6, Marzo 4,  Piscopo 5, Torsello, Bisanti (L), Russo (L), Adriano 3, Muccio 3, Pellegrino. All. Bramato Li., Ass. coach Bramato Lu.
Ace 2, B.S. 10, Muri 6. Ric.: pos. 36%, perf. 14%. Att. 38%

Arbitri: Fabio Toni della sezione di Terni e Alessandro Oranelli della sezione di Perugia.

Clicca QUI per RISULTATI e CLASSIFICHE.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati