VOLLEY B/m – Olimpia Galatina, ad Aversa tre punti pesanti ma che non brillano

I blucelesti, sottotono, non riescono ad imporre il proprio gioco al cospetto di una formazione rimaneggiata

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Galatina |

Tre punti in quel di Aversa che fanno solo classifica, ma non entusiasmano l’Olimpia Galatina, vittoriosa per 0-3. Una prestazione appiattita verso il basso, quasi a voler adeguare il livello tecnico a quello degli avversari. Presunzione
o sovrastima delle proprie capacità? Comunque non è stato un buon atteggiamento quello messo in campo dal gruppo di mister Stomeo.

La gara alla fine è volta a favore dei salentini contro una formazione in emergenza numerica, solo
sette atleti disponibili, e falcidiata dalla fuga di buona parte dell’organico iniziale. Infatti solo dieci
giorni fa con l’ingaggio del giovanissimo opposto Tasholli (classe 1999) dal Brescia e del laterale
Ardenio, mister Del Prete ha potuto completare il sestetto.

Mister Stomeo che deve rinunciare all’opposto Buracci per i postumi di un infortunio non ancora del
tutto guarito, schiera Persichino in diagonale con Zonno, Lotito e Durante gli schiacciatori ricettori,
Iaccarino e Musardo i due centrali, Pierri il libero. Il tecnico aversano schiera la diagonale Mastrangelo-Tasholli, martelli ricettori Ardenio e Di Vincenzo, Diouf e Vetrano centrali, Mignone il libero.

Prima parte di gara in bilico nel punteggio (7-7), poi Musardo, Iaccarino e Lotito producono l’affondo
ed è 8-15 con un ace al servizio di Zonno.
Persichino avverte l’emozione attaccando con il freno a mano uun po’ tirato ma mette a segno a due
punti in questo primo set chiuso sul 17-25 con un muro di Iaccarino.
Nella seconda frazione c’è più reattività nelle file casertane che tengono il passo di Durante e soci(5-
7), poi un Musardo tonico ed un doppio errore dei casertani aumentano il vantaggio ospite per l’8-
13.
Si scuote l’opposto Tasholli, infila una serie di battute ed apre un beak a proprio favore fino al 14-15,
ma Lotito e Iaccarino ribattono fissando un vantaggio più solido(18-21).Poi è un concreto Durante a
porre il sigillo del 22-25 con due schiacciate punto.

Il terzo set è una sagra degli errori da ambo le parti. Avvio con brivido per Efficienza Energia che accusa un punteggio di 7-3 con il solo Durante chiamato a controbattere efficacemente. Mister Stomeo sfrutta il suo primo time-out, sprona i suoi, ma è capitan Vetrano a mettere a segno il punto numero 9. Cambio nella regia offensiva galatinese: Calò prende il posto di Zonno e chiama ripetutamente all’attacco Lotito e Iaccarino per il 13-13. Nuovo allungo di Aversa (15-13) che rischia forzando i servizi e commettendo ben cinque errori, intervallati da due muri esemplari di Musardo e Calò. Si è sul 20-20 ed imperversa Tasholli (22-20), imprendibile, con mister Stomeo che consuma il suo
ultimo time-out.

Ancora due errori in battuta dei padroni di casa ed è parità(22-22) ;poi un invasione a rete dei
galatinesi ed un attacco di Tasholli sembrano precludere la rimonta ai blucelesti che con un tocco di
seconda intenzione di capitan Calò , un attacco di Lotito e l’ennesimo errore avversario ribaltano il
punteggio(24-25). L’errore al servizio di De Lorentis che aveva dato il cambio a Musardo ristabilisce la parità
rimandando la chiusura del set ai vantaggi. Lotito ,un muro di Iaccarino e ben tre errori dell’Aversa
pongono fine sul 28-30 alla gara ,con una preziosa vittoria che però non brilla di luce propria.

QUI RISULTATI E CLASSIFICHE.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati