Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GINNASTICA – Marsano (Doria Gym Racale): “Ripresa delle attività sportive, alcuni suggerimenti per ripartire in sicurezza”

Si prova a ripartire, a tutti i livelli, dopo la pandemia che ha messo in ginocchio il nostro Paese, e non solo. La situazione è complicata soprattutto per le piccole Asd che, al momento, sono ancora ferme ma che non vedono l’ora di ricominciare a divertirsi e a essere baluardo dell’educazione e della formazione, in particolare, di tanti giovani. L’Asd Doria Gym di Racale, rappresentata dal presidente Marco Marsano, una delle realtà sportive più belle nel campo della ginnastica, è stata una delle prime a rimettersi in moto: “Non è stata una casualità – afferma Marsano, in quanto abbiamo cominciato a lavorare ad un modello di ripresa già da fine aprile. Avendo noi quattro sedi ufficiali e altrettante collaborazioni esterne, ho dovuto fissare delle priorità, puntando, in primis, sulla ripresa del settore agonistico. In questi giorni, poi, pian piano, stiamo riorganizzando, insieme allo staff tecnico, la ripresa per tutte le altre attività”.

Il problema principale resta quello delle strutture presso le quali allenarsi: “La situazione è molto complessa – continua Marsano -. Bisogna, innanzitutto, fare delle distinzioni tra strutture pubbliche e private e tra scuole gestite dei Comuni e scuole gestite dalle Province. Doria Gym opera su tutti e quattro i tipi di strutture, quindi è stato necessario elaborare dei diversi modelli di richiesta di utilizzo degli impianti, cosa fondamentale per poter interagire con le amministrazioni che gestiscono le strutture pubbliche e con i privati. La priorità che accomuna tutte le richieste deve essere la sanificazione e la pulizia degli impianti. In tutti i casi bisogna accollarsi i costi e le responsabilità che la ripresa delle attività comporta. Il mio consiglio è di rivolgersi a chi gestisce le strutture e farsi guidare nelle richieste, ma, ripeto, è necessario accollarsi i costi della sanificazione, garantendo un monitoraggio costante delle attività sportive, nominando un responsabile che possa controllare sia che vengano effettuate le pulizie quotidiane, sia che vengano seguite fedelmente tutte le direttive degli ultimi provvedimenti legislativi in maniera di prevenzione del Covid-19 in ambito sportivo”.