Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET B/m – Nardò ancora ko, Taranto dilaga al “Pala Andrea Pasca”. Coach Quarta: “Gara da dimenticare giocata senz’anima”

Niente da fare per la Frata “Andrea Pasca” Basket NardòTaranto gioca una grande partita, in cui StanicMorici Duranti si rivelano mattatori assoluti. Granata in costante rincorsa, escono sconfitti in casa a seguito di una prestazione opaca.

1° QUARTO – Apre l’incontro Dip, inaugura la retina ospite Stanic con una conclusione vincente da tre punti. Buone difese per le due compagini, poi Azzaro e Stanic portano Taranto su due possessi completi di vantaggio, obbligando coach Quarta a ordinare timeout. In uscita dalla sospensione, Bjelic mette a referto 7 punti per riagganciare gli avversari: 15-16 alla sirena del primo quarto.

2° QUARTO – Due triple per Morici, una per il rientrante Petrucci e ancora equilibrio nella prima metà di secondo quarto. A seguire, cala la resa offensiva dei granata, ma non quella del Cus, che, con Stanic e Morici sugli scudi, trova il massimo vantaggio sul+11. Nuovo timeout per la panchina di casa, che in uscita passa alla difesa a zona e ricuce parzilamente lo strappo. Sospensione, questa volta, ordinata da coach Olive: 27-33 all’intervallo.

3° QUARTO – Morici risponde a Fontana in apertura, poi l’and-one di Matrone porta Nardò sulla doppia cifra di svantaggio, con immediato timeout per i padroni di casa. Massimo vantaggio ospite con un +12, Petrucci ed Enihe accorciano sul -5 e costringono coach Olive a chiamare la sospensione. Nardò tocca il -1 con la tripla di Enihe, senza però operare il sorpasso: 44-48 con l’ultimo quarto rimasto.

4° QUARTO – Tripla importante di Duranti, che nel possesso difensivo seguente recupera palla e schiaccia per il +9 Taranto. Ancora il numero 4 intercetta un passaggio di Fontana e innesca Stanic che appoggia al vetro il +11. Timeout per gli uomini di coach Quarta, che, nei minuti restanti, non riescono più a riagguantare gli ospiti, autori di un grande incontro: 57-71 il punteggio sulla sirena finale.

Prossimo incontro: il 13 dicembre alle 18 al Palasport Pentimele contro Reggio Calabria per la terza giornata del girone D2 di Serie B.

DAGLI SPOGLIATOI – È schietto coach Gianluca Quarta a fine gara: “Abbiamo giocato senz’anima, così come ci siamo allenati durante questa settimana, allo stesso modo abbiamo giocato la domenica ed è inevitabile che quello che fai durante gli allenamenti si ripropone durante la partita. Mi assumo totalmente la responsabilità, è stata una partita da dimenticare”.

Raggiante, sull’altro fronte, coach Davide Olive: “Vittoria importantissima contro una squadra che punta al vertice della classifica. Avevamo preparato la partita puntando sulla zona press per mandarli in confusione nei loro meccanismi di attacco e direi che ci siamo riusciti alla perfezione”. (dal “Nuovo Quotidiano di Puglia”).


IL TABELLINO

FRATA NARDÒ-CJ BASKET TARANTO 57-71
(15-16, 27-33, 44-48)

NARDÒ: Dip 4, Coviello 5, Petrucci 8, Burini 0, Bartolozzi 2, Fontana 6, Enihe 8, Cepic 0, Jankovic ne, Fracasso ne, Bielic 21, Tyrtyshnik 3. Coach: Quarta.

T.L.: 7/8; rimbalzi 47 (12+35); assist 13 (Burini 4).

TARANTO: Bruno ne, Stanic 19, Duranti 16, Matrone 7, Azzaro 4, Pellecchia 5, Manisi ne, Fiusco ne, Morici 18, Longobardi 2, Agbortabo 0. Coach: Olive.

T.L.: 10/16; rimbalzi 35 (9+26, Morici, Duranti, Azzaro 7); Assist 17 (Morici 5).


SERIE B GIRONE D2

RISULTATI (giornata 2): Catanzaro-Ruvo 84-94, Nardò-Taranto 57-71, Molfetta-Reggio Calabria 68-63, Monopoli-Bisceglie rinviata al 20 gen.

CLASSIFICA: Taranto, Bisceglie, Ruvo, Molfetta, Reggio Calabria 2 – Nardò, Catanzaro, Monopoli 0.

PROSSIMO TURNO (13 dic. h 18): Reggio Calabria-Nardò, Ruvo-Bisceglie, Taranto-Molfetta, Monopoli-Catanzaro.