Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET A2/m – Nardò, da Verona una sconfitta che brucia. Gandini sbotta: “Voglio giocatori motivati, il tempo per imparare è finito”

Quarta sconfitta di fila per la Next Basket Nardò, nettamente uscita sconfitta dal confronto di Verona con la Tezenis.

I veneti allungano tra il primo e il secondo quarto, chiudendo a +17 all’intervallo lungo. La Next, poi, tiene bene nei restanti due quarti, ma si porta appresso il gap accumulato nella prima parte di gara e non bastano i 22 punti di Ferguson, i 12 di Fallucca e gli undici di Thomas, per tenerla a galla.

Domenica prossima, per il Toro, ci sarà lo scontro salvezza a Brindisi contro il Fabriano, una gara da non fallire a rischio di precipitare in zone ancora più pericolose della classifica.

Parole nette da coach Marco Gandini che non accetterà più giocatori demotivati: “Abbiamo 21 palle perse, sapevamo di non poter fare palle perse contro Verona perché fa dell’aggressività difensiva e del contropiede, una delle sue armi. Volevamo negare l’area, e ci siamo riusciti poco, perché hanno fatto 38 punti. Abbiamo questo problema per il quale continuiamo in cinque minuti a perdere la partita. Questa cosa è problematica e non riusciamo a risolverla in questo momento, cosa più di concentrazione che tecnica. La cosa che mi dà fastidio è che li abbiamo presi (i giocatori, ndr) dicendo loro che era una sfida, chiedendo loro se volevano accettarla. Abbiamo tanti giocatori che nei momenti chiavi non sono mai stati in campo e adesso lo sono. O accettano la sfida e lavorano per diventare qualcosa in più, ma se vogliono mantenere il loro status così com’è, hanno sbagliato posto. Vogliamo gente motivata che non si spaventa davanti alle difficoltà ma le accetta, le supera e lavora per migliorarsi. È la terza partita di fila che perdiamo, abbandonando il gioco in cinque minuti, credo che il tempo per imparare sia finito“.

IL TABELLINO

TEZENIS VERONA-NEXT NARDÒ 85-70
(22-16, 25-14, 23-23, 15-17)

VERONA: Johnson 8, Roselli 17, Candussi 6, Penna 13, Adobah ne, Pini 7, Tommasini 5, Nonkovic, Anderson 16, Udom 13, Beghini. Coach: Ramagli-Bonacina.

Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (Guido Rosselli 9) – Assist: 16 (Guido Rosselli 9)

NARDÒ: Thomas 11, Poletti 9, Mirkovski, Fallucca 12, Leonzio 6, Burini 2, Ferguson 22, La Torre 8, Tyrtyshnik, Jerkovic. Coach: Gandini-Quilici.

Tiri liberi: 7/11 – Rimbalzi: 34 10 + 24 (Mitchell Poletti 9) – Assist: 8 (Jazzmarr Ferguson 4).

Arbitri: Tirozzi, Nuara, Carella.

LEGADUE BASKET – GIRONE ROSSO

RISULTATI (giornata 6): Eurobasket RM-Ravenna 62-76, Scafati-Chiusi 82-59, Verona-Nardò 85-70, Chieti-Latina 86-68, Stella Azzurra RM-Cento 66-67, San Severo-Forlì 58-71, Fabriano-Ferrara 86-84.

CLASSIFICA: Scafati 12 – Ravenna 10 – Forlì 8 – Eurobasket Roma, Chieti, Cento e Chiusi 6 – Verona 5 – San Severo, Ferrara, Nardò, Stella Azzurra Roma e Fabriano 4 – Latina 2.

PROSSIMO TURNO (14 nov.): Nardò-Fabriano, Cento-San Severo, Latina-Ferrara, Verona-Eurobasket Roma, Ravenna-Chieti, Chiusi-Stella Azz. Roma, Forlì-Scafati.

(foto: coach Marco Gandini)