BASKET A1/m – Brindisi, emozioni e lacrime nell’addio di Corlianò

Corlianò lascia dopo 9 anni la guida della Nbb. Tra i suoi ringraziamenti per i successi anche Antonello Corso, discusso ex dg nella stagione della retrocessione.Prima di andare l’ormai ex presidente della New Basket Brindisi ha voluto rivolgere un accorato saluto a tutto l’ambiente cestistico brindisino e pugliese più in generale dopo i tantissimi anni passati alla guida della Nbb, il cui timone di comando ha lasciato a Nando Marino. "Ci vorrebbero delle ore – ha detto Corlianò per raccontare i miei nove anni alla guida della New Basket Brindisi, sin dall’oramai lontano 2004, ovvero quando Massimo Ferrarese mi invitò a salire a bordo di una barca che faceva rotta verso un sogno. Un grande uomo, il nostro patron Ferrarese, che in poco tempo, col vento in poppa, raggiunse con me e altri amici quel sogno, divenuto realtà ".

I ricordi più recenti? "L’emozione provata nell’alzare al cielo per due volte la Coppa di Legadue, le lacrime versate avendo tra le mani la Coppa Italia: straordinario sapere che Brindisi è al vertice del basket nazionale. Resterò sempre vicino a questa squadra, non mi perderò una partita, ritornando spesso e volentieri con la mente a questi anni che rappresentano per me un bagaglio di utili esperienze, di bei sentimenti, di vivo orgoglio" : ha assicurato Antonio Corlianò."Mi affido, invece, a poche righe, – ha continuato l’ex della New Basket – solo per abbracciare idealmente tante persone in Italia, cominciando da Dino Meneghin, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, da Valentino Renzi, presidente Lega A, ancora da Marco Bonamico, presidente Legadue, Angelo Barnaba, consigliere nazionale FIP, Margaret Gonnella, presidente FIP-Puglia, Pino Olive, vice presidente FIP-Puglia e presidente FIP-Brindisi, Antonello Corso, direttore generale societario sino a poco tempo fa, anche lui artefice dei nostri successi".

E ha voluto ringraziare e ricordare il tempo trascorso e condiviso sui campi di basket con gli addetti ai lavori: "Quante altre splendide persone hanno riempito le mie giornate: arbitri, dirigenti, allenatori, giocatori, giornalisti, collaboratori a vario titolo. Un elenco infinito. Da qualche giorno – ha concluso poi lasciando il momento del ricordo e tornando al presente – il timone è nelle mani di Nando Marino, dinamico imprenditore e capacissimo dirigente, che continuerà  a governare la barca dell’Enel Basket Brindisi, accanto gli saranno il vicepresidente Luigi Bagnato, l’amministratore delegato Nicola Carparelli e gli altri soci nel segno della continuità . Questa società , ricca di straordinarie figure professionali in grado di curare ogni aspetto organizzativo, e questa squadra, composta da tecnici e giocatori di grandi capacità , è un enorme patrimonio per la nostra terra che può contare su un gruppo di soci ben affiatato, su tanti imprenditori e su migliaia di tifosi come nessuno in Italia".

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati