BASKET A1/f – Buona la prima partita dei playoff del Cras Taranto

Quarti di finale playoff-gara 1. Al PalaMazzola si sono affrontati il Cras Taranto di Roberto Ricchini ed il Bracco Geas, con le padrone di casa che hanno avuto la meglio sulle lombarde per 73-58.

E’ il rewind della semifinale di Coppa Italia del 17 marzo in quel di Schio, quando Taranto si impose sulla formazione biancorossa per 69-52.

Taranto parte con Mahoney, Vaughn, Sottana, Ballardini e Godin; risponde il Geas con Haynie, Halvarsson, Zanoni, Summerton e Crippa.

Inizio flash del Cras: 7-2. Poi risponde Sesto, specie con le esterne che trovano vie poche “intasate”, perché Taranto si concede in marcatura. L’effetto è l’equilibrio: Ricchini chiama il primo timeout con le joniche avanti 13-11. Sesto resta attaccato alle pugliesi, che dopo il +4 del 6’ subiscono il sorpasso alla prima sirena: -1 al 10’.

Dopo il primo riposo Sesto infila la sua prima tripla con Michailova: +4 Sesto. La squadra lombarda è ispirata nei suoi fondamentali: difende aggressivo e segna con buone percentuali (63% alla fine del primo tempo). Il Cras subisce troppo, ma resta aggrappato alle avversarie: 28 pari al 14’, 36-38 al 18’. Negli ultimi due giri di lancette la formazione di Roberto Ricchini inizia a difendere come sa (buona prova di Siccardi), limita l’avversario e chiude in contropiede il primo tempo: +2 con Godin.

Il terzo periodo si apre con il canestro di Kia Vaughn per il Cras e Zanoni per il Geas.
Ricchini richiede la sospensione dopo 2’30 dall’inizio del terzo periodo. Ballardini sblocca il digiuno del Cras che torna a segnare dopo 3’ di gioco con un contropiede portando il punteggio sul 44-40. Il Geas perde diversi palloni in attacco ma la formazione di Ricchini non riesce ad approfittarne: il tecnico prova a spronare la squadra con un cambio in cabina di regia sostituendo Gianolla con Sottana.
La mossa si rivela perfetta considerata la tripla realizzata dalla play trevigiana: Taranto che gioca anche contro i due arbitri, rei di alcune decisioni veramente inaccettabili. Si sveglia il Cras: palla recuperata in difesa e contropiede da manuale realizzato da Vaughn. +9 (49-40) al 27’ di gioco con la sospensione chiesta da coach Montini. Ancora Vaughn segna per le rossoblù seguita dalla bomba di Michelle Greco e dal tiro in sospensione di Sottana: 14-0 di break. Torna a segnare il Bracco con Giulia Arturi a 22” dalla fine del terzo periodo seguita dal canestro di Vaughn che fissa il parziale sul 58-42 per le vincitrici della Coppa Italia.

Ultimo quarto. Taranto realizza due liberi con Giauro, Summerton risponde dall’altro lato per il Geas. Arturi realizza il 46° punto per le lombarde e Summerton la segue. Halvarsson accorcia ancora per il Bracco arrivando al -10 al 33’ (60-50). Greco riporta punti in casa Cras; Sottana realizza i due liberi che valgono il +14 al 34’. Zanoni si prende il fallo di Godin, realizza il canestro ed il libero aggiuntivo ma è ancora Michelle Greco a sparare un’altra bomba dalla lunga distanza. Vaughn, Godin e Mahoney vanno a canestro per le rossoblù portando il Cras sul +20 (massimo vantaggio del match). Zanoni ruba palla a metà campo e realizza: finisce 73-58 per il Cras che si aggiudica, così, gara-1 dei quarti di finale dei playoff scudetto.

CRAS-SESTO SAN GIOVANNI 73-58

CRAS TARANTO: Sottana 11, Greco 8, Ballardini 7, Godin 8, Vaughn 20; Gianolla, Siccardi 2, Mahoney 13, Giauro 4, Melnika. All. Ricchini.

BRACCO GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Haynie 4, Crippa 12, Zanoni 16, Summerton-Hodges 9, Halvarsson 2; Arturi 4, Pastorino ne, Zanon 4, Giorgi ne, Michailova 7. All. Montini.

ARBITRI: Attard di Siracusa e Volpe di La Spezia.

PARZIALI: 24-25, 40-38, 58-42, 73-58.

NOTE: T2 Cras 28/53, Sesto 23/41; T3 Cras 4/14, Sesto 2/9; TL Cras 5/9, Sesto 6/9. Spettatori 1500.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • solidarieta-nardo-corsa EVENTI – Di corsa per la solidarietà: a Nardò la “Distinguiti Run”

    Nardò è pronta a riversarsi per le strade per la corsa della solidarietà. Il prossimo 15 dicembre torna la “Distinguiti Run”, 5 km di corsetta molto lenta, aperta a tutti, con ritrovo alle ore 8 in piazza Cesare Battisti e partenza alle 8:30. Grazie alla sinergia tra il consigliere comunale delegato allo Sport, Antonio Tondo,…

  • morciano-miriana-zumbo-flavio-forli-301119 SCHERMA – Exploit di Miriana Morciano ai Campionati Italiani Under 23 di Forlì

    Exploit di Miriana Morciano ai Campionati italiani under 23 di scherma che si sono svolti a Forlì nei giorni scorsi. L’atleta dell’Enel Scherma Lame Azzurre Brindisi-Novoli ha colto un prestigiosissimo terzo posto finale dopo una gara strepitosa, riempiendo d’orgoglio e di soddisfazione il suo maestro Flavio Zumbo e tutto il suo staff tecnico di supporto….

  • pilato-benedetta-nuoto NUOTO – Benedetta Pilato non è più una sorpresa: la tarantina è campionessa europea indoor a Glasgow

    Non smette di stupire Benedetta Pilato, già vice campionessa mondiale nei 50 rana ai Mondiali di Nuoto coreani di quest’estate. La tarantina, tesserata con l’Aniene, ha stravinto la gara dei 50 rana anche negli Europei indoor in corso di svolgimento a Glasgow (Scozia), facendo registrare anche il nuovo record italiano col tempo di 29″32. Il…

  • volley-alezio nov 19 VOLLEY D/m – Alezio, cinque su cinque: archiviata in un’ora la pratica Marittima

    Quinta vittoria su cinque gare per la Volley Alezio Caseificio Timan. Archiviata la pratica Marittima in meno di un’ora con tre parziali dai contorni abbastanza eloquenti. Dopo aver vinto il primo parziale per 25-20, i ragazzi di mister De Giorgi hanno replicato nel secondo set, chiudendolo sul 25-16, facendo poi accademia nel terzo, archiviato lasciando…

  • olimpia-sbv-galatina-logo VOLLEY C/m – Sbv Galatina, contro Ruffano va tutto storto

    Una brutta prestazione quella della Salento Best Volley Galatina di mister Dicillo che, al cospetto di un avversario abbordabile come il Ruffano, fa dimenticare quanto di buono aveva espresso una settimana prima contro il forte sestetto del Grottaglie. L’approccio è timoroso, le conclusioni risentono di questa condizione ed è difficile superare il muro avversario. Di…