BASKET A1/f – Buona la prima partita dei playoff del Cras Taranto

Quarti di finale playoff-gara 1. Al PalaMazzola si sono affrontati il Cras Taranto di Roberto Ricchini ed il Bracco Geas, con le padrone di casa che hanno avuto la meglio sulle lombarde per 73-58.

E’ il rewind della semifinale di Coppa Italia del 17 marzo in quel di Schio, quando Taranto si impose sulla formazione biancorossa per 69-52.

Taranto parte con Mahoney, Vaughn, Sottana, Ballardini e Godin; risponde il Geas con Haynie, Halvarsson, Zanoni, Summerton e Crippa.

Inizio flash del Cras: 7-2. Poi risponde Sesto, specie con le esterne che trovano vie poche “intasate”, perché Taranto si concede in marcatura. L’effetto è l’equilibrio: Ricchini chiama il primo timeout con le joniche avanti 13-11. Sesto resta attaccato alle pugliesi, che dopo il +4 del 6’ subiscono il sorpasso alla prima sirena: -1 al 10’.

Dopo il primo riposo Sesto infila la sua prima tripla con Michailova: +4 Sesto. La squadra lombarda è ispirata nei suoi fondamentali: difende aggressivo e segna con buone percentuali (63% alla fine del primo tempo). Il Cras subisce troppo, ma resta aggrappato alle avversarie: 28 pari al 14’, 36-38 al 18’. Negli ultimi due giri di lancette la formazione di Roberto Ricchini inizia a difendere come sa (buona prova di Siccardi), limita l’avversario e chiude in contropiede il primo tempo: +2 con Godin.

Il terzo periodo si apre con il canestro di Kia Vaughn per il Cras e Zanoni per il Geas.
Ricchini richiede la sospensione dopo 2’30 dall’inizio del terzo periodo. Ballardini sblocca il digiuno del Cras che torna a segnare dopo 3’ di gioco con un contropiede portando il punteggio sul 44-40. Il Geas perde diversi palloni in attacco ma la formazione di Ricchini non riesce ad approfittarne: il tecnico prova a spronare la squadra con un cambio in cabina di regia sostituendo Gianolla con Sottana.
La mossa si rivela perfetta considerata la tripla realizzata dalla play trevigiana: Taranto che gioca anche contro i due arbitri, rei di alcune decisioni veramente inaccettabili. Si sveglia il Cras: palla recuperata in difesa e contropiede da manuale realizzato da Vaughn. +9 (49-40) al 27’ di gioco con la sospensione chiesta da coach Montini. Ancora Vaughn segna per le rossoblù seguita dalla bomba di Michelle Greco e dal tiro in sospensione di Sottana: 14-0 di break. Torna a segnare il Bracco con Giulia Arturi a 22” dalla fine del terzo periodo seguita dal canestro di Vaughn che fissa il parziale sul 58-42 per le vincitrici della Coppa Italia.

Ultimo quarto. Taranto realizza due liberi con Giauro, Summerton risponde dall’altro lato per il Geas. Arturi realizza il 46° punto per le lombarde e Summerton la segue. Halvarsson accorcia ancora per il Bracco arrivando al -10 al 33’ (60-50). Greco riporta punti in casa Cras; Sottana realizza i due liberi che valgono il +14 al 34’. Zanoni si prende il fallo di Godin, realizza il canestro ed il libero aggiuntivo ma è ancora Michelle Greco a sparare un’altra bomba dalla lunga distanza. Vaughn, Godin e Mahoney vanno a canestro per le rossoblù portando il Cras sul +20 (massimo vantaggio del match). Zanoni ruba palla a metà campo e realizza: finisce 73-58 per il Cras che si aggiudica, così, gara-1 dei quarti di finale dei playoff scudetto.

CRAS-SESTO SAN GIOVANNI 73-58

CRAS TARANTO: Sottana 11, Greco 8, Ballardini 7, Godin 8, Vaughn 20; Gianolla, Siccardi 2, Mahoney 13, Giauro 4, Melnika. All. Ricchini.

BRACCO GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Haynie 4, Crippa 12, Zanoni 16, Summerton-Hodges 9, Halvarsson 2; Arturi 4, Pastorino ne, Zanon 4, Giorgi ne, Michailova 7. All. Montini.

ARBITRI: Attard di Siracusa e Volpe di La Spezia.

PARZIALI: 24-25, 40-38, 58-42, 73-58.

NOTE: T2 Cras 28/53, Sesto 23/41; T3 Cras 4/14, Sesto 2/9; TL Cras 5/9, Sesto 6/9. Spettatori 1500.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati