Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PODISTICA – A Gagliano del Capo la Coppa del Mondo di corsa in montagna, madrina un’olimpionica di Tokyo

Come ormai da qualche anno, Gagliano del Capo ospiterà un prestigioso evento internazionale di corsa in montagna. Sabato 25 settembre, con l’organizzazione dell’Atletica Capo di Leuca del presidente Gianluca Scarcia, si terrà il Wmra Mountain Running World Cup che si aprirà con la presentazione ufficiale presso l’Auditorium dei Santi Medici alle ore 18.

Centinaia gli atleti attesi da tutto il mondo per sfidarsi sul percorso disegnato dalla società organizzatrice, che, quest’anno, ospiterà la decima edizione del “Trofeo Ciolo”. Il percorso è lungo 11,7 chilometri ed è caratterizzato da salite e discese (+640 metri, -518 metri) in uno scenario mozzafiato, con vista mare, tra sentieri rocciosi e il verde incontaminato.

Gareggeranno le categorie Promesse, Seniores e Master sino a SM/SF 55; il tragitto di 6,5 chilometri sarà riservato alle categorie Juniores e Master dalla SM/SF 60 in poi.

Si svolgerà anche la gara Open Race del Trofeo Ciolo, aperta a tutti i podisti. Domenica mattina la gara del Trofeo Ciolo partirà alle ore 8.30 da via Dante. A seguire, le partenze delle gare mondiali (ore 10 donne, ore 10.05 uomini). Nadia Battocletti, finalista a Tokyo nei 5mila metri, vincitrice del Trofeo Ciolo 2017, sarà la madrina della manifestazione indetta da Fidal e World Mountain Running Association. Tra i favoriti, spiccano i nomi delle keniane Lucy Murigi Wambui e Joyce Muthoni Njeru, del valdostano Henri Aymonod e dell’eritreo Petro Mamu. La manifestazione è patrocinata dai Comuni di Ugento e Gagliano del Capo e si terrà secondo le direttive anti-contagio da Covid.

(foto: un’immagine dell’edizione 2017. ph. Marongiu)