LECCE – Ufficiale il doppio ritorno. Torromino e Chiricò nuovamente giallorossi

Il crotonese aveva, pur solo formalmente, salutato il Salento lo scorso aprile. Per il brindisino il rientro alla casa madre arriva dopo sei stagioni e infinite polemiche

torromino-caputo

Foto: Giuseppe Torromino (©Michel Caputo)

Doppia ufficialità appena arrivata da Via Costadura, con il Lecce che ha comunicato gli innesti offensivi, per la verità ampiamente preannunciati, di Giuseppe Torromino e Cosimo Chiricò. Per entrambi gli attaccanti, i quali arrivano a titolo definitivo (contratto annuale per il primo, triennale per il secondo) si tratta di un ritorno in maglia giallorossa, al termine di storie tuttavia diametralmente opposte per modalità e caratteristiche.

Torromino, seconda punta classe ’88 impiegato in passato da Liverani anche come trequartista, è reduce da due stagioni di fila al Via del Mare, entrambe molto positive. La prima soprattutto sotto il profilo personale, risultando devastante per due terzi del campionato, la seconda in particolare per l’importantissimo risultato ottenuto dalla squadra, promossa in B al termine di una cavalcata resa vincente anche grazie alle sue giocate, i suoi gol e i suoi assist. A fine marzo l’infortunio che ne ha compromesso l’utilizzo per fine torneo e, complice la possibilità di reintegrare il fuori lista Pacilli, il calciatore ha dato il benestare alla società per risolvere il contratto per il bene della squadra, che comunque non ha mai abbandonato trovandosi a festeggiare da giallorosso a tutti gli effetti il salto di categoria ed entrando ancor più di prima nel cuore dei tifosi giallorossi.

Tifosi con i quali ha avuto un rapporto di tutt’altra natura Mino Chiricò. Attaccante esterno, seconda punta ma anche trequartista classe 1991, il brindisino è cresciuto nel Lecce avendo la sua prima chance da titolare in giallorosso nella stagione 2012/2013, quella del ritorno in C. Sia con Lerda che con Toma in panca fu tra i migliori del campionato, vanificato dalla sportivamente tragica finale con il Carpi così come il ricordo delle sue prestazioni è sfumato dalla foto rilassato in piscina che ha ben pensato di pubblicare sui propri social, quando da agenda in contemporanea sarebbe dovuto andare all’allenamento di fine annata. Per forza di cose la società fu costretta a cederlo, e da quel momento Chiricò ha vestito con alterne fortune le maglie di Latina, Ascoli, Prato, Foggia e Cesena. Fino alla chiamata di Meluso e Liverani, che hanno optato per l’azzardo di inserirlo nel nuovo progetto giallorosso.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati