Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Tredici reti al Sinigo nella prima uscita. Baroni: “Soddisfatto, ora dovremo sudare e soffrire”

Tredici reti segnate dal Lecce nella prima amichevole stagionale contro il Sinigo, squadra di Terza Categoria trentina allenata dal salentino Michele Pinto (di Sannicola). Apre le marcature Mancosu, poi prima rete di Blin; nel primo tempo segnature anche di Bjarnason (doppietta) e Burnete. Al riposo si va sul 5-0.

Nella ripresa si scatena Paganini, autore di una quaterna; a segno anche Bjorkengren, Henderson, Hjulmand e Meccariello.

Domattina fisioterapia; la squadra tornerà in campo nel pomeriggio.

Così mister Marco Baroni a fine gara: “Al di là delle reti, era importante prendere questa partita nella maniera giusta e abbiamo fatto cose buone con discreta intensità nonostante l’avversario non fosse di grande livello. Non ci sono stati infortuni e questo è un momento sempre delicato perché i carichi di lavoro sono alti. Rodriguez esterno? Non è un esperimento, lo abbiamo già provato in allenamento, devo conoscerlo bene anche se so quali sono le sue attitudini. Da parte sua ho visto una buona partecipazione nell’interpretare questo ruolo. Ci lavoreremo. Ha qualità e deve crescere, gli daremo spazio se se lo merita col lavoro. I nuovi? Positivi. Blin è un ragazzo abituato al lavoro, Bjarnason ha pagato un po’ i nuovi metodi ma non molla, è solido e ha voglia di crescere. Il ritiro sta andando molto bene, le prospettive per fare un buon lavoro ci sono. Ora dovremo sudare, soffrire, mettere dentro benzina e aumentare il volume. Listkowski e Zuta? Ho preferito non rischiarli, avevano un po’ di affaticamento e abbiamo deciso di farli allenare a parte”.

(foto: archivio)