LECCE – Tappa campagna abbonamenti a Minervino, Liguori: “Vogliamo premiare la passione dei tifosi”

Il vicepresidente ha commentato anche il pareggio di Pagani: "Gara non all'altezza, ma in questo campionato ogni avversario è ostico"

minervino-lecce-liguori-arrigoni

Foto: Andrea Arrigoni, Corrado Liguori e Mattia Persano circondati dai tifosi (©Salentosport.net)

Si è conclusa poco fa la tappa della campagna abbonamenti itinerante promossa dall’Unione Sportiva Lecce e realizzata presso la Tabaccheria Valentino Ippolito di Minervino, che ha visto protagonisti il vicepresidente Corrado Liguori e i calciatori giallorossi Andrea Arrigoni e Mattia Persano. I tre hanno ricevuto il caloroso applauso dei tanti appassionati, soprattutto bambini e adolescenti, accorsi a sottoscrivere la tessera semi-stagionale, ricambiandolo con gadget del club, foto e autografi.

Nel corso della serata Liguori ha così commentato in esclusiva ai nostri microfoni: “Noi vogliamo essere sempre più vicini ai tifosi, cercando di andare incontro alle loro esigenze anche muovendoci fisicamente, come in questa occasione e come dimostrato dalla riapertura della campagna abbonamenti. Minervino e i paesi limitrofi sono tra i luoghi con maggiore concentrazione di abbonati giallorossi, ed anche grazie all’amico Valentino (proprietario della Tabaccheria Ippolito, unico Punto Plus ufficiale della Provincia), grande tifoso del Lecce, abbiamo pensato di scegliere questa località come punto di riferimento, magari conferendogli sempre più importanza in  futuro. Sarebbe bello organizzare belle serate come quella odierna, in cui abbiamo ricevuto un affetto che speriamo di premiare sul campo, una volta a settimana, e per questo siamo disponibili a realizzarle anche in altri luoghi che siano ritrovo per veri tifosi del Lecce. Speriamo quindi che Minervino sia un esempio per altri centri della Provincia”.

Non è mancata una battuta sul pareggio di Pagani: “Un pareggio così lascia l’amaro in bocca, soprattutto dopo l’occasione all’ultimo secondo di Di Piazza. Certamente la nostra è stata una prestazione non all’altezza, e mi auguro che i ragazzi facciano tesoro di quanto avvenuto con la Paganese per potersi migliorare e affrontare al meglio le prossime gare, a partire dalle due casalinghe consecutive. Questo è un campionato molto difficile, e non è un caso che anche Catania e Trapani abbiano pareggiato ieri. Ci sono quattro squadre superiori a tutti, perché ci metto anche il Matera, ma per il resto sono tutte più o meno allo stesso livello, quindi quando mi dicono che abbiamo pareggiato con tutte le ultime come Fidelis Andria e Paganese non mi trovo d’accordo. Tolte le big, questo è un torneo fatto di compagini in grado di dar fastidio a chiunque e su qualunque campo”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati