LECCE – Rizzo non teme l’emozione della prima: “Pronti, carichi e maturi. Non sarà facile, ma lotteremo”. I convocati

Domani i giallorossi saranno impegnati a Brindisi con la Virtus Francavilla, avversario che il tecnico leccese considera decisamente ostico

rizzo-coribello

Foto: Roberto Rizzo (©M. Coribello)

Vigilia di campionato, ma non solo. Il calendario della nuova Serie C ha infatti giocato un piccolo scherzo al Lecce di Roberto Rizzo, che all’esordio se la vedrà con la Virtus Francavilla nel derby tutto salentino della terza serie nazionale. Un derby giocato in terra brindisina (lo scorso anno al Giovanni Paolo II di Francavilla, stavolta sarà al Fanuzzi) il cui risultato ha compromesso l’esito della passata stagione, per cui i giallorossi nutrono un forte senso di rivalsa. Un derby che mister Rizzo vuole vincere soprattutto per partire al meglio, come egli stesso ha dichiarato poco fa in conferenza stampa.

Non vediamo l’ora che questa gara abbia inizio – ha affermato il tecnico – poiché finalmente dà il via al nostro campionato. Abbiamo lavorato tanto nel corso di questa lunga estate, ed ora siamo pronti e carichi per iniziare su campo difficile come quello di Brindisi. Il contesto non sarà certo favorevole, ma si gioca undici contro undici e noi vogliamo dimostrare i nostri valori. Siamo una squadra sufficientemente matura per avere un buon impatto fisico e psicologico in gare del genere. Brindisi è un campo-tabù? Si sa che i tabù sono fatti per essere sfatati. La Virtus è una squadra forte, da prendere con le pinze. Li ho visti giocare in Tim Cup, rispetto all’anno scorso hanno cambiato molto ma restano un avversario molto difficile da affrontare”.

Sull’aspetto tattico e sull’infermeria giallorossa, ha aggiunto:Pacilli sta avendo a che fare con una distorsione che lo terrà fuori, mentre per Costa Ferreira dopo rifinitura si deciderà, dal momento che ieri in parte si è allenato con noi. Dal punto di vista della condizione fisica i dati ci dicono che siamo ad un buon punto, in linea con altre squadre. Sicuramente non saremo al top come fosse ottobre o novembre, ma nemmeno come stavamo a luglio. In questo periodo la gestione partita è fondamentale proprio per tali motivi. L’inserimento dei nuovi non è stato difficoltoso, merito del gruppo. Armellino potrebbe sostituire l’eventuale assenza di Costa Ferreira, mentre Lepore è un’idea per l’ala destra. Sarà un Lecce a trazione anteriore? So che lotteremo e ci giocheremo la partita. Come modulo puntiamo sulla nostra base abituale, ma ora c’è la novità delle cinque sostituzioni che possono cambiare totalmente il corso degli incontri e le impostazioni tattiche predefinite”.

In conclusione, una battuta sul calendario: “Siamo chiamati ad un avvio forte e deciso, tra derby, Trapani e Catania. Poi guardando i nomi delle squadre ci sarà un lieve calo in termini di qualità dell’avversario, prima di incontrare nuovamente in maniera ravvicinata club del calibro di Matera e Cosenza. Non dimentichiamo però che le considero tutte gare difficili”.

***

Ecco la lista dei convocati per il match di domani:

PORTIERI: Perucchini, Chironi, Vicino

DIFENSORI: Ciancio, Gambardella, Cosenza, Drudi, Marino, Riccardi, Di Matteo, Valeri

CENTROCAMPISTI: Costa Ferreira, Armellino, Mancosu, Lepore, Arrigoni, Tsonev, Monaco, Megelaitis

ATTACCANTI: Di Piazza, Caturano, Torromino

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati