LECCE – Probabili formazioni, il rientrante Mancosu guida l’assalto al Verona. Ma Liverani ha un dilemma

Il tecnico non ha avuto certezze da nessuno dei sostituti di Scavone fino ad oggi. Potrebbe ritoccare a Tabanelli

Primo turno infrasettimanale del 2019 per il Lecce, impegnato stasera al Via del Mare contro il quotato Verona. Un vero e proprio big match, uno scontro diretto in chiave playoff e soprattutto un’occasione di immediato riscatto per una squadra, quella giallorossa, che viene da una batosta in casa del Cittadella che deve dimostrare si sia trattato solo di un incidente di percorso.

Per superare l’ostacolo scaligero, Liverani torna a quella che, grossomodo, è la formazione basa. Dopo il turnover di sabato riecco quindi Venuti a destra, Falco in attacco e soprattutto Mancosu (il sardo è pienamente recuperato) nel ruolo di trequartista. L’unico dilemma riguarda quel sostituto di Scavone (out come Bovo) che il tecnico romano non ha ancora trovato, visto che Majer e Haye non hanno dato garanzie e Arrigoni si è ben comportato a livello personale ma sotto il profilo delle caratteristiche ha mutato l’atteggiamento tattico della mediana. Il principale indiziato dovrebbe essere il recuperato Tabanelli, che partirà titolare se in queste ore darà garanzie sotto il profilo fisico e atletico.

Tante assenze nel Verona di Fabio Grosso, sebbene molte di queste legate ad elementi che non sarebbero comunque partiti dal primo minuto. Out per acciacchi Marrone, Munari, Tozzo, Crescenzi, Matos, Ragusa, Danzi, Di Carmine, Zaccagni e Kumbulla, oltre allo squalificato Empereur. Sarà 4-3-3 con in avanti il tridente Lee-Pazzini-Di Gaudio.

***

PROBABILI FORMAZIONI:

Lecce (4-3-1-2): Vigorito, Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni, Tabanelli, Tachtsidis, Petriccione, Mancosu, Falco, La Mantia

Verona (4-3-3): Silvestri, Faraoni, Bianchetti, Dawidowicz, Vitale, Gustafsson, Colombatto, Laribi, Lee, Pazzini, Di Gaudio

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati