Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: archivio
copyright: Coribello/SalentoSport

LECCE – Primavera, Inter di un altro pianeta: i nerazzurri dilagano al Deghi Center

C’è stato ben poco da fare per la Primavera del Lecce contro la capolista Inter. Dilagano i nerazzurri nel secondo tempo, dopo che Pascalau aveva ripreso gli avversari, avanti alla mezzora con un gol di Stankovic.

Vulturar, già ammonito, rischia l’espulsione al 23′ con un fallo scomposto su Stankovic. Lo stesso Stankovic poi si prende la rivincita, spedendo una punizione sotto la traversa, senza che Borbei possa farci granché: 0-1 al 30′. Prima del riposo, ospiti vicini al raddoppio con Kamate e Cocchi.

Parte forte la formazione di casa nella ripresa: è il 47′ quando, il solito colpo di testa di Pascalau, riporta il match in parità. Ma è solo un fuoco di paglia: al 50′ Inter di nuovo in vantaggio con Kamate che, da pochi passi, fa secco Borbei. Al 54′ è tris interista: errore in uscita del Lecce, contropiede di Di Maggio e palla all’incrocio con un pregevole tiro a giro. La gara si spegne definitivamente al 79′ quando la squadra di Chivu segna il quarto gol con Akinsanmiro che, da calcio d’angolo, batte ancora Borbei grazie anche all’aiuto di una deviazione.

Contro un avversario di livello decisamente superiore, ancora imbattuto dopo 15 turni, il Lecce non poteva, oggettivamente, farci granché. Burnete e compagni restano a 14 punti, ben a distanza dall’ultimo posto occupato dal Frosinone, sempre fermo a quota tre. Alla ripresa, il 6 gennaio, altra partita dall’alto tasso di difficoltà sul campo della Roma, attuale terza forza del torneo.

San Pietro in Lama, Deghi Center
venerdì 22.12.2023, ore 11
Primavera 1 2023/24, giornata 15

LECCE-INTER 1-4
RETI: 30′ Stankovic (I), 47′ Pascalau (L), 51′ Kamate (I), 55′ Di Maggio (I), 80′ Akinsanmiro (I)

LECCE (4-3-3): Borbei – Minerva, Pascalau, Pacia (70′ Esposito), Addo – McJannet, Vulturar (87′ Gromek), Samek – Corfitzen (70′ Helm), Burnete, Agrimi. A disp. Lampinen-Skaug, Leone, Davis, Borgo, Zivanovic, Kongslev, Jemo, Kodor. All. Coppitelli.

INTER (4-3-3): Calligaris – Aidoo, Stante, Matjaz, Cocchi – Akinsanmiro, Stankovic (84′ Bovo), Di Maggio (89′ Ricordi) – Kamate (84′ Vedovati), Spinacce (84′ Diallo), Quieto (63′ Berenbruch). A disp. Tommasi, Raimondi, Motta, Guercio, Miconi, Alexiou. All. Chivu.

ARBITRO: Allegretta sez. Molfetta.

NOTE: Ammoniti Vulturar, Burnete, Corfitzen, Pacia (L), Stante, Di Maggio (I).