Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: Falcone e Pongracic, primo e secondo
copyright: Coribello/SalentoSport

LECCE – Le pagelle del girone d’andata: Falcone svetta, in dieci al di sotto della sufficienza

A metà percorso, diamo un’occhiata alle singole prestazioni dei calciatori del Lecce dopo 19 partite.

La media voto più alta, secondo le nostre pagelle, è, tanto per cambiare, di Wladimiro Falcone, primo con 6,55 (l’anno scorso, dopo il girone d’andata, aveva una media voto di 6,84); sul podio ci salgono anche Marin Pongracic con 6,47 di media (6,63 nel 22/23) e Mohamed Kaba con 6,32.

A seguire, dal quarto posto in giù: Roberto Piccoli 6,29; Nicola Sansone 6,19; Pontus Almqvist 6,12; Ylber Ramadani e Lameck Banda 6,00 (6,03 nel 22/23); rendimenti, sinora, al di sotto della sufficienza per: Remi Oudin 5,92 (5,75 nel 22/23); Federico Baschirotto 5,92 (6,55 nel 22/23); Alexis Blin 5,92 (6,24 nel 22/23); Nikola Krstovic 5,92; Patrick Dorgu 5,91; Antonino Gallo 5,91 (6,06 nel 22/23); Joan Gonzalez 5,89 (6,18 nel 22/23); Gabriel Strefezza 5,89 (6,24 nel 22/23); Valentin Gendrey 5,82 (6,17 nel 22/23); Hamza Rafia 5,59.

Nella lista sono conteggiati esclusivamente i calciatori che siano scesi in campo in almeno un terzo delle partite (sei, per difetto). Pochissimo spazio, sinora, per Ahmed Touba (5,88, quattro presenze) e Lorenzo Venuti (5,75, cinque presenze).