LO SCACCHIERE TATTICO – Fiorentina, mediana d’assalto. Serve ritmo sin dall’inizio

La vittoria per sperare, un punto per mettere fine all’agonia. Sono questi gli obiettivi di Lecce e Fiorentina, le quali si affronteranno nel pomeriggio al “Via del Mare” in un match sentitissimo. Il Lecce, nonostante debba fronteggiare le pesanti assenze di Cuadrado, Muriel e Carrozzieri, ha vissuto con ottimismo la vigilia di questo match. I salentini hanno ritrovato un grande spirito nel finale della gara di Torino di mercoledì scorso e sono consci del fatto che il Genoa avrà vita dura in quel del “Friuli” contro l’Udinese, con i bianconeri alla ricerca di punti per inseguire l’Europa. Da contraltare fa una Fiorentina frastornata dagli avvertimenti di mercoledì scorso, dall’addio di Delio Rossi, a seguito del fattaccio con Adem Ljajic, per il quale la società viola ha preso provvedimenti.

""SENZA ATTACCO – La Viola, per poter prendere quel punto che le garantirebbe di salvare una stagione, si presenta a Lecce senza attaccanti. Fuori Amauri, per una lesione agli adduttori subita nel match contro la Roma, e Stevan Jovetic, out contro il Novara per via di noie ad un ginocchio con dolori meniscali. Vincenzo Guerini, il nuovo tecnico viola, dovrà fare di necessità virtù schierando perciò un duo inedito formato da Alessio Cerci (buona stagione la sua con 7 gol) e dal giovane ghanese Acosty Boadu Maxwell.

""MEDIANA IN GAMBA – Se l’attacco è rimaneggiato, ci pensa la mediana a risolvere le situazioni intricate. Riccardo Montolivo mercoledì scorso contro il Novara ha messo a segno una doppietta che ha salvato la Fiorentina dalla sconfitta contro i già retrocessi novaresi. Importante anche il lavoro di Andrea Lazzari, reinventato regista da Delio Rossi, dopo essersi messo in mostra da trequartista nelle scorse stagioni a Cagliari. Ma è Valon Behrami il vero e proprio ago della bilancia del centrocampo viola. Lo svizzero ex Lazio è stato protagonista di una bella stagione, in termini di rendimento e continuità.

""LA VOGLIA DEGLI EX – Il Lecce, sulle ali dell’entusiasmo dell’ottima prestazione, in dieci uomini, di Torino, dovrà mettere le cose subito in chiaro, sin dal primo minuto, sfruttando i vuoti difensivi della Fiorentina, sotto contro il Novara nel giro di mezz’ora. Nonostante le assenze di Cuadrado e Muriel, Cosmi farà affidamento sul sempreverde David Di Michele e sulle incursioni di Andrea Bertolacci, che mercoledì ha dato il meglio di sé dietro l’unica punta Muriel. Si giocano il posto a sostegno dell’attaccante di Guidonia due ex viola ovvero Haris Seferovic (in prestito dalla Fiorentina) e Valeri Bojinov, vogliosi però di fare solo il bene del Lecce e senza nessuna ripicca verso la loro ex squadra.

Articoli Correlati