LECCE – Liverani pronto per Fondi: “Gara difficile, starà a noi alzare i ritmi e renderla più semplice”. I convocati

Ancora tre assenze pesanti: "Ho preferito non rischiare Caturano, Di Matteo e Costa Ferreira per averli al meglio dopo il riposo"

liverani-caputo

Foto: Fabio Liverani (©Michel Caputo)

La giornata del Lecce è iniziata stamani con la rifinitura della vigilia, in cui mister Fabio Liverani ha oleato i meccanismi che vorrà vedere messi in pratica dai suoi ragazzi domani pomeriggio sul campo del Racing Fondi. Dopo l’allenamento il tecnico, come di consueto, ha parlato alla stampa per presentare il match.

Liverani è consapevole del grado di difficoltà che presenta il match con un Fondi reduce da un ottimo periodo: “Incontriamo una squadra in gran forma, che giocherà tra le mura amiche carica di entusiasmo. Cercheranno di metterci in difficoltà e di non farci giocare, puntando sulle idee di un allenatore preparato come Mattei. In più hanno Corvia, che gioca in un palcoscenico come la Serie C che non gli appartiene, ma non c’è solo lui nel Fondi. Sarà una gara difficile contro una squadra che può salvarsi tranquillamente. Starà a noi renderla più semplice giocando in maniera aggressiva, alzando i ritmi ma al tempo stesso tenendo alta l’attenzione e non concedendo nulla”.

Sulle assenze e la probabile formazione: “Ho preferito non convocare Caturano perché sarebbe stato a mezzo servizio e non avrebbe avuto senso rischiarlo prima della sosta. Stesso si può dire per Di Matteo, che come Costa Ferreira si concentrerà sul recupero e andrà ad aggregarsi al gruppo dopo la sosta, senza forzare i tempi. Persano ho deciso di convocarlo ancora anche se è reduce da una non bella esperienza, ma ha tutte le qualità e la voglia di integrarsi nel gruppo ed è subito a disposizione. La formazione? Ho un paio di dubbi”.

Per il tecnico non devono esserci differenze di concentrazione tra le gare in casa e quelle in trasferta, né vanno ripetuti gli errori visti con la Reggina: “Non credo che facciamo meglio lontano dal Salento. Giocare in casa dovrebbe fare ancor più piacere ed essere di maggiore stimolo, perché ci esprimiamo in uno stadio bellissimo, largo, e dinanzi a novemila persone che ci sostengono. Poi certo, c’è maggiore responsabilità, ma la stessa attenzione che mettiamo e che dobbiamo mettere in trasferta c’è anche in casa, senza differenze. Un’altra cosa che non possiamo permetterci è non reagire alle situazioni, come era accaduto all’inizio con la Reggina, quando ci abbiamo messo un po’ ad ingranare subendo il fatto di non essere andati subito in vantaggio nonostante un gol regolare realizzato, ma non concesso dall’arbitro. Ecco, dobbiamo interpretare meglio certi momenti della gara, come ad esempio abbiamo fatto più tardi nel corso della stessa partita”.

***

Ecco la lista dei convocati per il match di domani:

PORTIERI: Perucchini, Chironi, Vicino

DIFENSORI: Ciancio, Gambardella, Cosenza, Drudi, Marino, Riccardi, Valeri

CENTROCAMPISTI: Armellino, Mancosu, Lepore, Arrigoni, Tsonev, Megelaitis

ATTACCANTI: Di Piazza, Torromino, Pacilli, Dubickas, Persano

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati