LECCE – Verso il derby col Foggia, il doppio ex Cimarelli: “Chi s’imporrà avrà ancora chance”

Cristian Cimarelli

Foto: Christian Cimarelli @Us Galatone

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno |

Dopo la sconfitta a Melfi della scorsa settimana, la corsa verso i playoff si è complicata notevolmente per il Lecce di mister Bollini. I giallorossi, domenica prossima, affronteranno il Foggia: la prima delle quattro finali da vincere per tenere vive le speranze spareggi promozione.

Di questa tesi è anche Cristian Cimarelli, attuale tecnico del Galatone, che nella sua carriera di calciatore ha vestito, tra le altre, proprio le maglie di Lecce e Foggia. Secondo l’ex centrocampista originario di Firenze, infatti, la compagine che farà il suo derby potrà continuare nella sua corsa verso i playoff, quella che perderà, invece, dovrà rassegnarsi ad accantonare le proprie ambizioni. “Mancano solo quattro turni alla conclusione – afferma Cimarelli – e sia i giallorossi che i rossoneri sono attardati di tre punti da quel quarto posto che potrebbe valere l’accesso ai playoff. Chi perderà, quindi, dovrà riporre in un cassetto i sogni di gloria. Un pari, tra l’altro, non servirebbe né al complesso salentino né a quello dauno. Per sperare di disputare gli spareggi promozione da qui alla conclusione, entrambe le compagini avrebbero bisogno di mettere in cassaforte 12 punti su 12, ma non sarà un’impresa facile e comunque solo chi si imporrà nel derby avrà ancora delle chance a propria disposizione”.

Dopo l’analisi, spazio ai ricordi: “In giallorosso ho vissuto una grande stagione con Nedo Sonetti allenatore. Conquistare il salto in A è stata un’avventura fantastica. In rossonero, qualche anno dopo, mi ha voluto Beppe Giannini, che in seguito mi ha guidato a Gallipoli. Il ‘Principe’ era alla sua prima esperienza in panchina. A dicembre, però, è stato esonerato e sostituito da Massimo Morgia. Quel Foggia era una buona squadra e si è salvato senza affanni”.

Forte nelle proprie mura amiche, modesto in trasferta. Questo il doppio volto del Lecce in questa stagione che Cimarelli spiega così: “Lontano dal Via del Mare, i giallorossi si sono comportati quasi sempre bene con le big mentre hanno spesso steccato con le formazioni di classifica medio-bassa. Simili situazioni capitano spesso quando, a livello inconscio, si tende ad avere minori motivazioni contro le avversarie meno quotate che, però, sul proprio terreno, riescono a dare il massimo. In questo modo, alla lunga si determina un vero e proprio blocco mentale”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento