Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Salvezza, la chiave di volta è il 1° maggio

L'ultimo mese di campionato vedrà il Lecce esordire in trasferta al Bentegodi. Le partite al termine del campionato sono quattro e il Chievo è il primo ostacolo che il calendario propone. L'umore dei tifosi non è dei migliori dopo la caduta di Genova. Da parte sua, lo staff giallorosso cerca di stemperare la tensione e lo stesso Mesbah ha affermato ieri che "non perdere a Verona risulterà fondamentale". Ma il pareggio non potrebbe bastare.

Quello che si sta per disputare è il 20° incontro tra i veneti e i salentini. Il Lecce è in vantaggio per 8 a 6 nel computo delle vittorie, ma l'ultimo trionfo giallorosso in terra veneta risale al 7 febbraio 2004. Il più recente confronto diretto terminò 1-1: per il Lecce andòa segno Vives, con una splendida gemma da fuori area.

L'avversario più diretto nella difficile rincorsa per la salvezza è la Sampdoria che ospiterà al "Ferraris" il Brescia. Per la formazione di Iachini si tratta del definitivo "dentro o fuori" e i salentini sperano in un trionfo lombardo che limerebbe la già vertiginosa quota salvezza. Per questo motivo la lotta per non retrocedere spaventa tutti dal Bologna in giù e il prossimo turno sarà fondamentale per decidere quali squadre competeranno fino all'ultimo con la compagine salentina.

Il Chievo – sconfitto a Roma nell'ultima giornata – è avversario temibile ed è abituato a questo genere di situazioni. Il fattore campo sarà meno determinante in termine di supporters rispetto alla sfida contro la Sampdoria (i veneti non vantano un numero di seguaci pari a quelli del Doria, ndr) e i sostenitori giallorossi sono pronti a invadere anche la città scaligera. La formazione di Pioli può contare su tutta la rosa – escluso Luciano – per la gara con il Lecce, mentre la banda De Canio sarà priva di Ferrario e Bertolacci che si sommano ai lungodegenti.

La giornata di festa del 1° maggio può esaltare tutto il Salento con l'acquisizione di un nuovo indizio nell'intricato rebus della lotta per la permanza in massima serie. Ma se ne saprà di più domenica pomeriggio. Con la speranza che arrivino buone nuove dai campi della serie A.