LECCE – Rossettini: “Contro la Lazio con coraggio e voglia di prendere punti”

Il sempre presente centrale ex Genoa è già proiettato alla sfida di domenica contro i biancocelesti: "L’unica ricetta è quella di fare una gara di sacrificio tutti e undici"

bandiera-lecce ph. i marrocco

Prosegue spedita la preparazione del Lecce in vista della difficile  sfida che domenica alle ore 15, vedrà in giallorossi scendere in campo all’Olimpico contro la Lazio, compagine reduce da una bella vittoria a San Siro contro il Milan e da una sconfitta interna in Europa League che ha probabilmente compromesso  quasi del tutto il cammino europeo dei biancocelesti.

Oggi ha parlato il centrale difensivo giallorosso Luca Rossettini analizzando il momento della squadra con uno sguardo al prossimo impegno di campionato.

È una bella sensazione quella di essere stato sempre presente in queste prime undici gare di campionato – spiega l’ex Chievo e Genoa -, era un mio obiettivo quest’estate quando ho scelto di vestire la maglia giallorossa, dopo un’annata poco felice. Certamente i bilanci si fanno a fine stagione, ma io cerco sempre di allenarmi al massimo dando la mia disponibilità, fermo restando che l’obbiettivo comune viene prima di tutto”.

“Con Lucioni – prosegue – ci troviamo molto bene, com’è normale che sia dobbiamo lavorare ancora per cercare di migliorare i meccanismi e l’affinità, rivediamo spesso le immagini delle partite e analizziamo quello che non è andato per il verso giusto o che possiamo migliorare, ma questo fa parte di un processo di crescita che riguarda tutta la squadra.”

Contro il Sassuolo Rossettini si è reso protagonista di una splendida giocata in occasione del momentaneo vantaggio di Lapadula, giocata che come racconta non è assolutamente figlia del caso: “Con Gianluca ci conosciamo da tre anni, lui è un giocatore rabbioso che attacca la profondità e in allenamento proviamo spesso queste situazioni. Il mio lancio – racconta l’esperto centrale difensivo – è stato giusto, lui ha fatto uno stop straordinario come la conclusione ed i meriti maggiori del gol sono i suoi, che ha valorizzato il mio passaggio”.

Archiviato il pareggio di domenica scorsa, la testa è già alla sfida contro la Lazio, gara che  rievoca bei ricordi nella mente del 13 giallorosso: “Domenica dovremmo affrontare la Lazio come abbiamo fatto nelle ultime gare, con coraggio e voglia di prendere punti su un campo difficile e contro una squadra fortissima. L’unica ricetta è quella di fare una gara di sacrificio tutti e undici, cercare di concedere il meno possibile prestando la massima attenzione. Delle gare con la Lazio ricordo con piacere quella di due anni fa con il Genoa, quando riuscimmo a ottenere i tre punti e spero che questo possa essere di buon auspicio. La squadra sta crescendo, abbiamo commesso qualche passo falso come a Bergamo, ma ci siamo subito rialzati. Cerchiamo di prendere insegnamento da ogni gara per cercare di non commettere più gli stessi errori”.

In chiusura un pensiero al popolo leccese, che fino ad oggi non ha mai fatto mancare il sostegno alla squadra di Liverani: “Per noi sono fondamentali, domenica scorsa il rammarico più grosso per il pareggio con il Sassuolo è stato quello di non essere riusciti a regalare quella vittoria che ancora manca al Via del Mare, il loro entusiasmo – conclude -, per noi rappresenta un’arma in più”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati