Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Quanta tensione in casa Lecce. “Di Francesco è bravo, ma…”

Tira una brutta aria in casa Lecce e non ci riferiamo alle condizioni climatiche tipiche di questi giorni.

Dopo l'ennesima sconfitta casalinga, il malessere dei tifosi si è visto tutto, sia con quel sintetico quanto loquace striscione esposto al "Via del Mare" sia nelle contestazioni fatte a Calimera, durante gli allenamenti dei giallorossi. Ad alimentare la pressione attorno al tecnico Di Francesco, come se non bastasse, arrivano anche le dichiarazioni del patron Semeraro che, in un intervento a Radio Crc, ha chiaramente smentito le sicurezze date da Osti nella conferma della guida tecnica.

"La posizione di Di Francesco non è in discussione – tuona Semeraro -, ma se dovessimo perdere contro il Napoli non so che decisione prenderemo anche perché ci sono delle difficoltà oggettive".

Non solo Di Francesco, però. Stando a delle indiscrezioni uscite da via Templari, durante il summit di martedì scorso, pare che il patron sia scontento anche dell'operato di Cipollini e Osti. Insomma Giovanni Semeraro, comprensibilmente, per non depauperare il proprio patrimonio con la retrocessione cerca di correre ai ripari in ogni modo. A partire già dal divieto al tecnico di presentarsi in conferenza stampa nel post rifinitura, per la prima volta in questa stagione.

La domanda a questo punto sorge spontanea: non era il caso di pensarci prima?