LECCE – Post match, Toma: “Rivedo la partita col Trapani e penso…”. Giacomazzi: “Abbiamo fame di B”

toma-antonio-tlp.com

Foto: A. Toma (©tuttolegapro.com)

C’è ottimismo in casa Lecce dopo la vittoria di Bolzano sul Südtirol con tanto di aggancio al Trapani, fermato sull’1-1 dall’Albinoleffe. Il presidente Savino Tesoro si mostra soddisfatto: “Abbiamo fatto ciò che potevamo. Sono contento della prestazione e del risultato. Sono sempre ottimista, nel calcio come nella vita. E i conti mi piace farli alla fine”.

Antonio Toma commenta così una gara complicata: “Mi aspettavo un bel Südtirol, determinato e ben messo in campo da Vecchi, al quale faccio i complimenti. Non hanno mai mollato nulla. Certo noi abbiamo individualità migliori, ma hanno sempre corso e raddoppiato. Hanno trovato di fronte un Lecce arrabbiato”.

Il tecnico giallorosso rivolge i complimenti a Chevanton, autore di una rete dal peso specifico notevole: “Con me ha segnato tre gol anche se non sta benissimo. Se sta bene fa la differenza. Il gol? Su quella palla poteva arrivarci solo lui”. La lotta col Trapani: “Non credo che ce la giochiamo al 50%. Vedo un 70% loro e un 30% noi. Sul nostro campionato pesa la sconfitta nello scontro diretto. Guido il Lecce da 11 gare e senza quella sconfitta avrei ottenuto nove vittorie e due pareggi. Peccato davvero. Rivedo la partita e penso che dopo venti minuti potevamo essere 4-0. Oggi confidavo sul fatto che non avrebbero vinto”.

Guillermo Giacomazzi ha delle dediche speciali da fare: “Questa vittoria è dedicata a tutti i tifosi che ci hanno seguito sin qui a Bolzano, trasmettendoci calore. E poi anche al dottor Palaia che compie gli anni”. Ora non si sbaglia più: “La classifica, ora, riduce il margine di errore per noi e per il Trapani. Nessuno di noi ora può sbagliare. Il nostro obiettivo era quello di raggiungerli. Adesso abbiamo davanti due gare da preparare come stiamo facendo da un po’ di tempo a questa parte. Abbiamo vinto su un campo ostico e duro, sfruttando al meglio le occasioni. Rigore a parte, i nostri avversari non ci hanno impensierito più di tanto. Playoff o promozione diretta? In un caso o nell’altro sono fiducioso, perché la squadra ha acquisito la giusta mentalità. Siamo un gruppo unito e lo si è visto quando è entrato in campo Chevanton. Abbiamo fame di B”.

Anche Ciccio De Rose analizza il match: “Vincere qui è stato davvero importante perché così mettiamo pressione al Trapani che ora non può sbagliare. Non è facile portare a casa tre punti da Bolzano contro una squadra ben organizzata. Non conosco la situazione playoff, ma credo che il Trapani non avrà vita facile contro la Cremonese all’ultima giornata. Ora ci sono altre due gare. Dobbiamo vincere e speriamo in un errore del Trapani. Se saranno playoff avremo qualche rimpianto in quanto si tratta di un campionato che abbiamo regalato noi. Resta il fatto che conquisteremo la B anche con gli spareggi. Ne sono certo”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati