LECCE – Post Genoa, Liverani dolceamaro: “Abbiamo grande cuore ma facciamo troppi regali”

Falco: "Dobbiamo fare qualcosa di più per tutta la durata della gara". Tabanelli, dedica speciale a una bimba che non c'è più

Foto: F. Liverani

Fonte: uslecce.it |

Tanto rammarico nelle parole di mister Fabio Liverani alla luce del secondo 2-2 consecutivo casalingo, e sempre rimontando due reti. “Nelle ultime partite – dice il tecnico in mixed zone, ci è sempre capitato di dover rincorrere l’avversario dando loro dei vantaggi. Siamo una squadra che lotta e in questo campionato si fa tanta fatica per fare gol, ma ultimamente facciamo troppi regali. Ecco, vorrei prendere gol per una giocata fatta bene dai nostri avversari, come, d’altronde, lo sono i nostri gol, che nascono dalle nostre qualità. La squadra è viva, ha cuore, voglia e abnegazione, ma dobbiamo cercare di migliorare qualche difetto che ormai, è semmpre lo stesso”.

Filippo Falco, colui che ha spaccato il match contro il Genoa: “Siamo partiti contratti nel primo tempo, loro erano più aggressivi sulle seconde palle, poi siamo tornati in campo con la giusta cattiveria e sono contento di aver contribuito al risultato. Così come col Cagliari, anche contro il Genoa c’è stata una reazione incredibile, ma anche oggi c’è del rammarico perché, per portare a casa una vittoria, c’è bisogno di fare qualcosa in più per tutta la durata della partita. Dobbiamo tenere alta la concentrazione e lavorare, sono convvinto che la vittoria non tardrà ad arrivare”.

Andrea Tabanelli, gioia strozzata per il primo gol in Serie A: “Una grande gioia che non sono riuscito a godermi appieno, perché il Lecce era ancora in partita e dovevamo provare a vincere. Purtroppo non ci siamo riusciti, nonostante il vantaggio di due uomini. Cerco sempre di vedere il lato positivo, abbiamo recuperato una gara che sembrava persa, dimostrando che siamo una squadra unita che può fare ottime cose. Ma per la seconda volta, come a Firenze, abbiamo regalato un tempo. Godiamoci questo punto contro in uno scontro diretto. La dedica per il gol? A Mia, una bimba che non c’è più”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati