Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Miccoli ‘core presciatu’: “Seguo sempre i giallorossi. Lecce-Palermo? Non potrò dimenticare…”

Tra il Lecce e Fabrizio Miccoli è sempre amore. L’attaccante di San Donato di Lecce non perde mai occasioni di sottolineare l’affetto che lo lega ai colori giallorossi. Ieri sera, nel corso della trasmissione Undici su Italia Due, condotta da Pierluigi Pardo, il Romario del Salento ha ammesso di seguire la squadra dei Tesoro anche nell’inferno della Lega Pro:“Sto seguendo il Lecce anche in Lega Pro. Abbiamo perso con l’Alto Adige, ma abbiamo ancora tre punti di vantaggio. Qualcosa sta succedendo, ma sono fiducioso per il campionato”.

“Ogni volta che parlo di Lecce mi emoziono -prosegue l’attaccante del Palermo-. Forse perché sono andato via da giovane. Il Salento è magico, è diverso dal resto della Puglia, è come il bianco col nero. Noi salentini ce lo sentiamo dentro. Lecce è tutto per me”. Poi la passione per il raggae e per Maradona: “Mi lega un grande rapporto ai Sud Sound System, con loro condivido la musica raggae. Ascolto anche i Negramaro. Diego Armando insieme a Romario è il mio calciatore preferito”.

Ultime battute sul futuro: “Penso di giocare altri due anni, poi non so cosa farò. Forse mi dedico alla scuola calcio che ho giù in Salento”. E sul famoso Lecce-Palermo, gara in cui fece “male” ai giallorossi Miccoli quasi si emoziona: “Una partita che difficilmente potrò dimenticare…”, quasi come volesse chiedere scusa ai “suoi” tifosi.