LECCE – Mercato, grandi movimenti in difesa ed a centrocampo. Per l’attacco ruota tutto intorno a tre nomi

Foto: Davide Moscardelli (@Leccesette)

Con la casella riservata all’allenatore finalmente riempita e l’organigramma societario in via di completamento, ora il ds Stefano Trinchera si concentrerà interamente sull’allestimento di un parco giocatori all’altezza degli obiettivi del Lecce. Tra conferme e primi innesti, l’ex responsabile dell’area tecnica della Virtus Francavilla Calcio, in piena sinergia con mister Antonino Asta, sarà alle prese con un luglio decisamente impegnato.

Per il ruolo di portiere i giallorossi devono solo decidere su chi puntare, senza necessità cercare fuori casa il nuovo numero uno. L’estremo difensore per la prossima stagione dovrebbe essere uno tra Filippo Perucchini (viste le offerte dalle categorie superiori non sarà però facile da trattenere) e Marco Bleve, mentre la terza opzione è legata ad un rinnovo contrattuale di Max Benassi che, spalmando il pesante contratto attuale fino al 2019, potrebbe trovare finalmente un acquirente o, in alternativa, tornare ad essere il portiere titolare del Lecce. Sarà invece ceduto a titolo definitivo Nicholas Caglioni, già richiesto da diversi club di Lega Pro, mentre dovrebbe salutare per andare in Serie D, forse al Nardò, ancora con la formula del prestito, Alessandro Mirarco. Per quanto riguarda infine Gianmarco Chironi, l’agente del giovane giallorosso avrà in settimana un incontro con i vertici societari per decidere del prossimo futuro del calciatore.

I primi nomi importanti in entrata circolano invece intorno al reparto difensivo, che ad oggi è composto, giovani esclusi, dai soli Beduschi, Abruzzese e Vinetot. Per la retroguardia Trinchera starebbe valutando una serie di innesti di qualità, a partire da Alessio Luciani (classe ’90 del Gubbio) per il ruolo di terzino destro. Al centro i nomi nuovi sono quelli del 34enne ex Avellino Alessandro Fabbro, di Fabio Lucioni di proprietà del Benevento e di Riccardo Idda, lo scorso anno titolare nella difesa della Casertana.

A centrocampo si lavora soprattutto sui rinnovi di Romeo Papini, Stefano Salvi e Checco Lepore, mentre il sogno si chiama Simone Iocolano. Gli ultimi due tornei di Lega Pro disputati ad altissimi livelli con la maglia del Bassano ne fanno uno dei pezzi pregiati del calciomercato (è richiestissimo anche in Serie B), ma il suo rapporto privilegiato con mister Asta potrebbero fare decidere al jolly (trequartista naturale bravo anche da mezzala) di approdare in Salento.

Per quanto riguarda, infine, l’attacco, le strategie di mercato dipendono dal futuro di Davide Moscardelli, Abdou Doumbia e Filippo Falco. Di questi tre dovrebbe rimanere solo il primo, mentre diverse sono le squadre interessate all’ala franco-maliana (Teramo, Livorno, Salernitana e Crotone) così come al mancino tarantino (Chievo, Carpi, Frosinone, Bologna e Cagliari), il che rende molto difficile ipotizzare una loro permanenza. In uscita anche Carrozza e Della Rocca (i due dovrebbero rescindere), mentre in entrata si è parlato di Emiliano Tortolano del Cosenza, Pasquale Maiorino della Torres e, soprattutto, di Angelo Nolè del Bassano nonché di Felice Evacuo, per l’ennesima estate accostato al Lecce.


[poll id=”5″]

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

Lascia un commento