LECCE – ‘Viviamo strani giorni…’

Lo scoglio Como blocca il Lecce, un pareggio 2-2 che interrompe la serie di cinque vittorie consecutive dei giallorossi e vede la Virtus Entella accorciare le distanze, dopo la vittoria 3-0 dei liguri contro la Reggiana. Mentre la partita si svolgeva e il pallone rotolava sul manto verde del Giuseppe Sinigallia, come ogni, maledetta, trasferta gli ultrà del Lecce vengono lasciati fuori e abbandonati al proprio destino.

La trasferta a Como vede giungere da ogni parte del Nord circa 300 supporter salentini che si ritrovano fuori dallo stadio dei lariani, un parco immerso nel verde dove si staglia un monumento dedicato alla grande guerra, costruito in epoca fascista, e bagnato dal lago dove vista la giornata ancora estiva in molti hanno deciso di approfittarne per combattere la calura. Ai tifosi fuori sede si aggiungono anche gli ultrà arrivati dal Salento, sono una cinquantina carichi e pronti a sostenere la marcia dei giallorossi. Sembrano esserci grandi spiragli per il loro ingresso nello stadio, la società comasca ha creato, dal nulla, il settore “curva giallorossa” per favorire l’afflusso di tutti i sostenitori leccesi, differentemente da quanto successo 15 giorni prima a Treviso. La gente si avvicina ai tornelli, biglietto e documento in mano per colorare la curva di giallo e di rosso. Si entra si appendono gli striscioni e si comincia a schiarire la voce, ma arriva la notizia che gli ultrà non possono entrare. Un manipolo di una trentina di persone abbandona la curva per avvicinarsi il più possibile alla frangia più calda del tifo salentino. Queste persone accompagnano la loro marcia con il coro “fate entrare gli ultrà” scandito con tutto il fiato che i polmoni riescono a mettere a disposizione. La polizia ha formato il suo cordone, mentre qualcuno provvede a togliere gli striscioni apposti precedentemente nel settore leccese. La situazione è convulsa e quella cinquantina di tifosi fuori dallo stadio non ha scampo, si deve rimanere fuori. In quegli istanti finisce il primo tempo, Lecce in vantaggio 1-0.

Nell’intervallo si cerca di approfondire le dinamiche di una domenica che vede nuovamente fuori dallo stadio dei tifosi salentini. La ripresa inizia e si capisce che gli ultrà non entreranno. Si prova a cantare, ma la gente accorsa al Sinigallia fa muro e preferisce fischiare ed inveire contro l’arbitro invece di sostenere a gran voce i dieci in campo. La partita volge al termine con il risultato di 2-2 e i 50 ultrà Lecce rimasti fuori. Un pareggio sul campo, una sconfitta fuori. Il finale è un lento scemare verso le macchine che riconducono a casa dopo i soliti chilometri di trasferta. Questa volta il sottofondo è il lago di Como che placido investe la riva con il suo lento riflusso cancellando le tracce di un’altra domenica dove il calcio moderno ha vinto.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • LECCE – Corini: “Felice ed orgoglioso della prova dei ragazzi. Mancato il guizzo per vincerla”

    Tutto sommato è un mister Eugenio Corini soddisfatto quello che analizza il pari interno contro il Pordenone. Queste le parole ex Brescia al termine dell’esordio stagionale. BUONA PRESTAZIONE – “È stata una prestazione buona. Nei primi 15 minuti eravamo troppo nervosi e questo ha consentito al Pordenone  di essere pericoloso. Piano piano però la squadra…

  • listkowski-marcin-lecce-pordenone-260920-ss-cori LECCE – Listkowski prova subito a lasciare il segno, Mancosu e Petriccione sottotono: le pagelle del pari interno con il Pordenone

    LE PAGELLE DI LECCE PORDENONE Gabriel voto 6,5: provvidenziale su Ciurria in avvio di gara, attento e ben posizionato sulla conclusione di Mallamo nella ripresa. Per il resto si conferma estremo difensore dalla grande affidabilità, ricominciando la nuova stagione da dove aveva interrotto quella passata. Calderoni voto 5,5: spesso dalle sue parti tende ad allargarsi…

  • LA CRONACA – Lecce, esordio a velocità ridotta. Con il Pordenone giusto pari a reti bianche

    Si approccia con uno 0-0 non particolarmente entusiasmante il Lecce al nuovo campionato, bloccato dal Pordenone che non ha rubato nulla. Gambe pesanti ed idee confuse per i ragazzi di Corini, che alla lunga sono entrati in gara ma non facendo nulla di straordinario per vincerla. La classifica dei salentini si muove così con un punto. Scelte…

  • lecce-via-del-mare-stadio-180819-ss LIVE! LECCE-PORDENONE, il tabellino

    LIVE! LECCE-PORDENONE, il tabellino Lecce, stadio “Via del Mare” sabato 26 settembre 2020, ore 14 Serie B 2020/21  – giornata n. 1 LECCE-PORDENONE 0-0  RETI: — FINALE — LECCE (4-3-3): Gabriel – Zuta, Lucioni, Meccariello, Calderoni – Henderson, Majer, Petriccione – Mancosu (85′ Adjapong), Coda (72′ Dubickas), Listkowski. A disp. Bleve, Milli, Rossettini, Pierno, Gallo, Oltremarini,…

  • serie-b-generica SERIE B – Risultati 1ª giornata, classifica e prossimo turno

    SERIE B – Risultati 1ª giornata, classifica e prossimo turno — RICARICARE LA PAGINA PER GLI AGGIORNAMENTI —  PROSSIMO TURNO (Serie B – giornata n. 2) sab. 03/10 h 14.15: Chievo-Salernitana; h 16.15: Ascoli-Lecce, Empoli-Monza, LR Vicenza-Pordenone, Reggina-Pescara, Spal-Cosenza, Venezia-Frosinone, V. Entella-Reggiana; dom. 04/10 h 15: Pisa-Cremonese; h 21: Cittadella-Brescia – (in collaborazione con calciowebpuglia.it)