Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Il ds Tesoro sul mercato: “Benassi? Valutiamo con la Samp. Per Memushaj, invece…”. Bleve: Martina?

Nella conferenza stampa di ieri, nella quale sono stati presentati Alessandro Carrozza e Davide Moscardelli, il ds del Lecce Antonio Tesoro ha parlato anche delle residue operazioni in entrata e in uscita da portare a termine.

La trattativa che dovrebbe portare Max Benassi alla Sampdoria chiuderà il mercato del Lecce. Tesoro jr. ammette che “Alessandro De Vitis era la pedina che ci interessava”. Il calciatore blucerchiato, poi, è stato vittima di un infortunio che ha rallentato, quasi frenato, la trattativa con il sodalizio del presidente Ferrero. Per il resto, si valutano alternative: Juan Antonio? Poco si addice al nostro sistema di gioco, in attacco abbiamo abbondanza di qualità. Un’alternativa potrebbe essere Sampietro, centocampista che ha ben figurato a Portogruaro e Pisa, o Scappini, altro giocatore di valore. Valuteremo il più congeniale”.

Per le operazioni in uscita, saranno a breve ufficializzate le cessioni di Tundo al Melfi, Bleve al Martina Franca, Pino al Matera. Memushaj vorrebbe giocare in Serie B, se non addirittura in A e il ds ammette che “è difficile trattenerlo”.

Per Vinetot, infine, Tesoro figlio dice che “è già tutto definito, attendiamo la firma del Genoa, il contratto col giocatore è già stato firmato”. Chiusura su Moscardelli e Carrozza: “Sono veri lussi per la categoria ed hanno subito detto di sì alla nostra proposta”.