Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – I sassolini di Corvia: “Con il Napoli ho un conto in sospeso”

La non brillante situazione del Lecce non fa perdere il sorriso a Daniele Corvia. L'attaccante giallorosso si intristisce solo quando ripensa alla sfida con il Napoli dell'andata: “Ricordo molto bene l’occasione da rete che ebbi al San Paolo sullo 0-0, con il salvataggio sulla linea di porta di Grava. Se fosse riuscito a segnare, probabilmente, avremmo ottenuto un risultato importante.”

“L’attacco del Napoli è in grado di fare la differenza, in alcuni momenti del campionato ha dimostrato -prosegue il centravanti romano- di essere il più forte della massima serie. Degli attaccanti napoletani, secondo me, Lavezzi è il più forte, è in grado di fare la differenza vista la sua facilità nel saltare l’uomo. Dovremo essere bravi nei raddoppi e nel non lasciare soli i nostri difensori”.

Corvia mette sul piatto tutti gli ingredienti che servono ai salentini per rimanere in Serie A, dicendosi ottimista: “In questo momento ci serve tutto: concentrazione, cuore, cattiveria agonistica. Avrei firmato ad inizio stagione per arrivare a questo punto del campionato a 35 punti, ora ce la giocheremo. Io ho sempre creduto in questa squadra, anche a gennaio quando decisi di restare qui; spero di riuscire a dare il massimo in queste ultime tre gare. Il Napoli è una squadra forte fisicamente, compatta e aggressiva, noi dovremo essere bravi a rubar palla e ripartire in velocità”.