LECCE – Gustinetti il ‘normalizzatore’: serenità e fermezza, le armi del tecnico bergamasco

gustinetti-elio ph de luca/tmw

Foto: E. Gustinetti (©De Luca/TMW)

È cominciata ieri l’era di mister Elio Gustinetti. Il tecnico bergamasco ha diretto la prima seduta settimanale, sotto l’occhio attento della proprietà. Un allenamento introspettivo e conoscitivo, preceduto da un colloquio di mezz’ora nello spogliatoio, nel quale ha chiesto dedizione e voglia di sudare per la maglia, prerogative senza le quali non si raggiungono gli obiettivi. Modi diretti e schietti per far ritrovare alla squadra convinzione nei propri mezzi.

L’impatto di Gustinetti è stato il seguente: fermezza e decisione, ma anche pacche di incoraggiamento ai grandi “vecchi” della squadra, a Chevanton, Bogliacino e Giacomazzi. Consigli, tanti consigli, durante le pause. Indicazioni semplici, come non provare il dribbling in certe zone del campo, giocare palla a terra e a testa alta.

Poi è stato tempo di partitella a campo ridotto. Il tecnico ha chiesto ai giallorossi di schierarsi nel proprio ruolo di appartenenza. Da una parte c’erano Diniz, Esposito, Di Maio e Fatic. De Rose e Giacomazzi con Chevanton a sostengo di Falco e Bustamante. Dall’altra parte Vanin, Ferrario, Martinez e Vinicius. Più avanti Memushaj, Zappacosta, Bogliacino e Tomi. Foti e Pià di punta.

Il lavoro proseguirà oggi, con la seconda seduta prevista per le 16. Si lavorerà a Lecce sino alla fine della settimana prima del trasferimento nel Nord d’Italia, per preparare al meglio l’andata dei playoff contro la Virtus Entella. L’ha annunciato ieri l’ad Antonio Tesoro in conferenza stampa.

Articoli Correlati