Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Gotti pronto per lo scontro diretto: “Empoli organizzato, noi affamati. E’ un match chiave”. I convocati

Vigilia di big match per il Lecce, domani chiamato ad una vera e propria sfida salvezza con l’Empoli. A presentare la gara è stato come di consueto mister Luca Gotti in conferenza stampa.

In apertura il tecnico ha paragonato l’appuntamento con quello di qualche settimana fa con il Verona: “E’ una partita sulla carta molto diversa dalle ultime tre e per connotati più simile a quella con il Verona. In settimana l’abbiamo preparata bene, con la volontà di affrontarla al meglio delle nostre possibilità. Non so se sarà subito una partita di duelli, può darsi che lo diventi nel prosieguo. Ci saranno in campo squadre equilibrate e toste, servirà pazienza”.

La situazione della squadra dal punto di vista della mentalità è ambivalente: “Si avvertono delle debolezze, come le difficoltà sui corner ed in fase di finalizzazione, ed anche delle consapevolezze. Dobbiamo sapere che durante il campionato ci sono delle partite chiave e domani è una di queste. Credo che ciò lo spogliatoio lo capisca molto bene”.

Lameck Banda è convocato ma non scenderà in campo: “Non sarà a disposizione, non è uscito fisicamente bene dal match di sabato scorso e non è utilizzabile. L’ho convocato e continuerò a tenerlo dentro il gruppo fino alla fine perché voglio dei ragazzi coesi”.

Sulla ricerca del gol: “Dobbiamo cercare gol da parte di tutti, non solo sotto il profilo degli attaccanti. C’è Burnete che è uno che sente la porta, che sente il gol. Lo tengo in considerazione”.

Occhi all’avversario: “Ho avuto tanti dei giocatori di Nicola nel tempo. Hanno caratteristiche tutte diverse e Nicola in queste partite ha fatto giocare tutta la rosa e mostrando proposta calcistica partita dopo partita. Di base sono una squadra equilibrata e con uno spirito importante. Lo si è visto in occasione del successo sul Torino, con elementi entrati dalla panchina”.

I tifosi possono stare sereni perché i giallorossi hanno imparato la lezione dell’ultimo scontro diretto casalingo: “Per quello che ho percepito e non solo in questa settimana nello spogliatoio la voglia di far tesoro dei propri errori. Bisogna far tesoro di ciò che non è andato bene con il Verona perché questa è una partita simile ma nuova. Ciò non vuol dire che vinceremo sicuro, ma che i ragazzi traggono i giusti insegnamenti e sono pronti a dare tutto”.

In attacco ci saranno delle novità anche sulle fasce: “Se Almqvist è pronto a tornare padrone sull’ala destra con Dorgu a sinistra? Possiamo dire di sì. A Milano non ero scontento della gara che ha fatto Dorgu. Sappiamo tutti che il suo avversario in quel match era uno dei più forti ed anche De Rossi ieri ha fatto una scelta simile”.

I convocati per Lecce-Empoli:

PORTIERI: Falcone, Brancolini, Samooja;

DIFENSORI: Baschirotto, Gendrey, Gallo, Touba, Venuti, Pongracic, Dorgu;

CENTROCAMPISTI: Berisha, Blin, Gonzalez, Oudin, Rafia, Ramadani;

ATTACCANTI: Almqvist, Burnete, Piccoli, Pierotti, Sansone, Banda.