Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Giosa ha i piedi per terra: “Non pensiamo alla lotta per il primo posto, ma solo a lavorare”

Tornato titolare dopo aver ceduto per due giornate consecutive il posto a Drudi, il difensore centrale del Lecce Antonio Giosa ha disputato un gran bella partita in casa del Siracusa. Nel giorno della ripresa dei lavori da parte del gruppo di mister Padalino, che ha iniziato la preparazione in vista della prossima gara con la Reggina, il calciatore che degli amaranto è proprio un ex tesserato ha parlato in conferenza stampa.

I temi affrontati da Giosa sono stati l’ottima condizione della difesa, l’importanza del lavoro per migliorarsi e crescere e la lotta ai vertici del campionato: “Domenica abbiamo ottenuto una bella vittoria, su un campo che tra qualche mese risulterà più difficile di quello che può sembrare ora, visto che il Siracusa non è una squadra da ultimo posto. Zero reti subite nelle ultime tre gare? Come in tutte le cose c’è sempre da migliorarsi e lavorare. Allo stesso modo in cui non eravamo preoccupati venti giorni fa, ora non ci adagiamo anche se siamo la migliore difesa. La nostra squadra ha una cultura del lavoro molto alta, visto siamo tutti ragazzi che hanno voglia di lavorare e disponibili verso il proprio compagno. Quella con la Reggina per me è una gara particolare, visto che lì ho giocato per anni, e dovremo affrontarli con grande attenzione perché sono una buona squadra, propositiva come nelle corde del suo allenatore. Sarà testa a testa con il Foggia? Non solo. Il Matera è una squadra da tenere d’occhio, e anche la Juve Stabia è una squadra costruita per vincere. In questo momento della stagione è comunque presto per guardare le altre squadre, ma dobbiamo solo pensare a noi stessi e continuare su questa strada, perché non abbiamo fatto ancora nulla. Il nostro unico obiettivo, ad oggi, è quello di pedalare e crescere.